Home Black Camera Events

Fotografia d’arte, fiction e i segreti del ritratto: torna SI Fest

La 29esima edizione del Festival di fotografia a Savignano sul Rubicone si arricchisce di un nuovo programma di workshop a cura di NESSUNO[press] e un team di insegnanti tutto al femminile

Nasce per questa nuova edizione del Savignano Immaini Festival 2020 una nuova collaborazione tra le associazioni NESSUNO[press] e SI FEST che consentirà di avere per la prima volta all’interno del Festival una programmazione formativa di alto livello che si snoda con 4 workshop che si svolgeranno durante i 3 week end della rassegna. I partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi con docenti appassionati e motivati capaci di trasmettere l’essenza del fare fotografia attraverso workshop che coprono le diverse sfaccettature della cultura fotografica. Ecco di seguito la programmazione delle attività didattiche.

Personal Vision a cura di Silvia Bigi, 19 e 20 settembre 2020

© Silvia Bigi

Un corso è adatto a chi vuole utilizzare o già utilizza la fotografia come pratica artistica, lontana dai generi classici e dalle professioni classiche del fotografo. La fotografia artistica implica una costante ridefinizione dei linguaggi e non si accontenta delle classiche etichette del mondo-fotografia. Permette agli autori di trovare una propria strada, un proprio stile, una propria visione personale. In questo workshop di due giorni lo studente inizierà a riflettere su progetto personale, partendo dall’idea sino a trovare spunti e soluzioni per la sua forma installativa finale. La fotografia come pratica artistica è lontana dai generi classici e dalle professioni classiche del fotografo: la macchina fotografica e l’immagine sono visti come mezzi, e non come fine. La fotografia artistica implica una costante ridefinizione dei linguaggi: si infrangono regole, si provoca, si indagando possibilità mai immaginate prima. La fotografia artistica non si accontenta delle classiche etichette del mondo-fotografia. Permette agli autori di trovare una propria strada, un proprio stile, una propria visione personale. Nel workshop gli studenti potranno approfondire la fotografia contemporanea come pratica artistica, dalla teoria alla realizzazione di un progetto.

Unfamilar – Trovare l’intimità a cura di Simona Ghizzoni, 19 e 20 settembre 2020

© Simona Ghizzoni

Spesso quando cerchiamo un’idea per un progetto fotografico, tendiamo a cercare soggetti lontani, straordinari, sconosciuti. Questo workshop è invece un invito a guardare vicino a noi, a ciò che ci circonda e a ciò che ci appartiene veramente. I soggetti delle fotografie che si andranno ad analizzare sono principalmente persone che riemergono dopo una grande sofferenza o una forte emozione. Arrivare in intimità con tali soggetti richiede pazienza, lentezza e tempo.  È con il tempo che si creano i legami.  La fotografia, senza legami, senza intimità, risulta impersonale. Questo corso porta a viaggiare partendo dall’estraneità verso la familiarità.

Meeting Strangers a cura di Giulia Nausica Bianchi, 26 e 27 settembre 2020

© Nausicaa Bianchi

Come interagire con chi non conosciamo ma vogliamo fotografare? E come raccontare le loro storie, rappresentare le loro identità ed entrare in intimità con loro? Questo workshop getta le basi pratiche e teoriche di cosa vuol dire fare un grande ritratto, rivoluzionando completamente le tecniche base e spingendo i partecipanti a mettersi in gioco e superare limiti e reticenze nell’incontro con un estraneo. L’obiettivo è l’acquisizione da parte dei partecipanti di un bagaglio intellettuale sulle potenzialità del ritratto fotografico di sconosciuti. Verrà posta particolare enfasi su due aspetti:
– L’azione: il superamento delle reticenze personali e dei limiti che gli allievi pensano di avere e l’interazione del fotografo con i soggetti difficili che vuole ritrarre.
– L’immagine: espliciteremo la grammatica del ritratto, rifletteremo sulla rappresentazione dell’altro, sul significato delle immagini che creiamo e dei modelli a cui ci ispiriamo.
I partecipanti saranno incoraggiati ad approcciare sconosciuti in diversi modi, seguendo l’esempio di grandi fotografi, e a realizzare lavori di crescente profondità e intimità. Il corso è aperto a tutti quei fotografi che desiderano avventurarsi nella vita degli altri per creare ritratti, ma non si sentono a loro agio o non sanno come fare. Unico prerequisito quindi sarà la curiosità per il tema.

Una questione personale – Oltre la fiction a cura di Guia Besana, 3 e 4 ottobre 2020

© Guia Besana

Come nasce un lavoro di Fiction e come può un lavoro personale essere veicolato nel mercato della fotografia e interessare il pubblico? Attraverso la lettura dei portfoli degli studenti mireremo a rivelare le tendenze tematiche, formali o metodologiche che, una volta identificate, serviranno come base per futuri progetti. Lo sperimenteremo in prima persona nella seconda giornata di workshop realizzando insieme 1 immagine in location trasformando il “personale” in un’immagine fotografica di lettura “universale”

Per info e iscrizioni:
WEB