Bentornato MIA Fair! | Rolling Stone Italia

Home Black Camera Events

Bentornato MIA Fair!

Ritorna a ottobre uno degli appuntamenti più attesi del panorama artistico italiano: la fiera italiana dedicata alla fotografia si presenta con molte novità, a cominciare dalla nuova sede di via Moncucco a Milano

Silver Lake Operations #1, Lake Lefroy, Western Australia, 2007,Chromogenic Print, 86x68,5cm, Ed. ed. 5/10,Courtesy: © Edward Burtynsky, All Rights Reserved / Courtesy Admira

Nuove date,  nuova sede, due nuove sezioni, un panel di 90 gallerie a cui si aggiungono 50 espositori suddivisi tra editoria, design e progetti speciali
che portano il numero totale a 140. Dal 7 al 10 ottobre 2021 torna il MIA Fair, la più importante fiera italiana dedicata alla fotografia, diretta da Fabio e Lorenza Castelli.

Blue Leopard –Pink, Saved By The Bell series, 2018, Courtesy: 29 ARTS IN PROGRESS gallery

Un’edizione tutta speciale. A partire dall’artista che cura l’immagine coordinata: il fotografo britannico Rankin che si è sempre contraddistinto, durante la sua lunga carriera, per l’approccio audace dietro l’obiettivo. Un estro capace di dar vita a immagini incisive, ritratti che rientrano a pieno titolo nell’iconografia contemporanea. Per dare un volto “inedito” alla fiera, Rankin ha utilizzato le immagini tratte dal suo progetto Saved by the Bell. E MIA Fair non poteva dimenticare di rendere omaggio a uno dei suoi più cari amici, Giovanni Gastel, recentemente scomparso: il progetto espositivo che il fotografo milanese aveva ideato per l’edizione 2020, sarà infatti proposto nell’edizione di ottobre.

Duomo, Milano, 2019,Stampa a getto d’inchiostro, 90 x 120 cm, Ed. Edizione di 6,Courtesy: Galleria Gaburro, Verona-Milano

Per festeggiare un anniversario importante, ovvero il suo decimo anno di attività, MIA Fair ha scelto di spostarsi in una nuova sede: al SUPERSTUDIO MAXI a Milano in via Moncucco 35, zona Famagosta, che si appresta a diventare uno dei poli della fotografia in città. Un gigantesco spazio di 7.000 m² che offre l’opportunità di ampliare ulteriormente i campi disciplinari di MIA Fair, concentrandosi sulla ricerca e sulla trasversalità dei linguaggi artistici contemporanei.

Il Giardino degli Dei, 2020, Stampa Fine Art su carta CansonBaryta 310GSM, 100 x 150 cm, Edition:12, Galleria Paola Colombari

La Main Section, il cuore della fiera, si presenta, ad oggi, con un panel di 90 gallerie, sia italiane che straniere.  Le mutate e migliorate condizioni sanitarie, unite all’attrattività della proposta culturale, hanno convinto numerosi espositori esteri provenienti da paesi come Svizzera, Paesi Bassi, Francia, Stati Uniti, Belgio, Germania, Georgia, Slovenia, Grecia, Montenegro, Regno Unito, Ungheria, Norvegia, Turchia, a tornare a Milano per mostrare quanto di meglio l’universo della fotografia è in grado di proporre. Tra le altre novità, l’istituzione di premi, rassegne, collaborazioni con musei e istituzioni e molto altro. Per maggiori informazioni, si può visitare il sito ufficiale di Mia Fair.