Home Black Camera Events

A settembre appuntamento a Savignano con il SI FEST

Idee: storie, memorie, visioni. Dal 18/9 torna lo storico festival fotografico di Savignano sul Rubicone, giunto alla sua 29esima edizione

Barakei (Ordeal by Roses) © Eikoh Hosoe - 1962

In questa fase storica in cui il vissuto di ognuno di noi e il nostro stesso modo di vedere il mondo entrano in discussione, il SI FEST 2020 si reinventa, senza paura di rimettersi in gioco, o meglio, in piazza. Dopo mesi in cui ci siamo forzatamente rifugiati nella sfera privata, il SI FEST riavvolge il filo dei ricordi e si riappropria della sua natura originaria, rivendicando quella vocazione comunitaria che l’ha visto nascere nel 1992 come Portfolio in piazza – Incontri di fotografi e di fotografia. Il Festival di Fotografia di Savignano sul Rubicone si dimostra nuovamente capace di vivere la città nei suoi spazi pubblici: le piazze, le strade del centro, fino alle vetrine dei negozi.

A fronte di tutte le difficoltà, il SI FEST ha comunque scelto di esserci, anche online, ma soprattutto onsite, adeguandosi alle nuove esigenze di sicurezza che impongono un ripensamento radicale degli eventi pubblici. L’edizione 2020 traccia una nuova idea di Festival “pubblico”, aperto, diffuso in ogni angolo della città, ma al tempo stesso sicuro per chi lo “fruisce” dal vivo e pronto a dialogare anche con chi non può essere presente di persona. Una piccola rivoluzione, riassunta con il semplice accento di “SÌ FEST”, che afferma con forza la sua volontà di esserci.

Gabriele Basilico, senza titolo. Courtesy SCM Group

Il nuovo programma del Festival, che segue quindi il flusso di tante piccole rivoluzioni pensanti, è rappresentato anche dal titolo di questa edizione: IDEE, idee di fotografia, idee di mondo, idee di vita collettiva, idee di città, idee da condividere per guardare avanti, riannodando tra loro passato e futuro. Raccontando il nostro tempo, tra storie, memorie e visioni, il Festival fa leva sull’enorme patrimonio di idee che le immagini possono evocare. A fare da innesco per una riflessione collettiva è proprio il progetto europeo IDE Reconstruction of Identities che attraverso le parole chiave “Identity-Dialogues-Europe” ha unito Savignano sul Rubicone ad altre tre città europee – Amsterdam, Copenaghen e Saragozza – accomunate dal desiderio di ricostruire le identità delle proprie comunità attraverso la fotografia.

Ombre Felliniane © Paul Ronald Collezione Maraldi

SI FEST 2020 propone mostre, foto in piazza, installazioni, gigantografie che sono vere e proprie icone parlanti, per ridare anima e voce alla città e ai suoi abitanti, ripopolandola di immagini. Un Festival che fa della riappropriazione collettiva il suo elemento fondativo e centrale, riscoprendo i suoi archivi e i suoi straordinari censimenti, commissionati nei decenni da Savignano Immagini a grandi nomi della fotografia, a partire dal reportage realizzato nel 1979 da Gabriele Basilico per SCM Group, riproponendolo in una chiave inedita e ragionata. Un programma ricco di incontri, eventi, workshop, iniziative come il Contest Savignano fotografata dal divano o il progetto per ragazzi SI FEST KIDS. La sezione dedicata all’editoria indipendente e alle librerie specializzate quest’anno si troverà all’interno di LiFE – Libri, fotografia, editoria, dove tutte le librerie, le case editrici e gli editori indipendenti presenti al Festival potranno organizzare autonomamente piccoli eventi come presentazioni di libri.

Giornate inaugurali: 18,19,20 settembre 2020
Mostre visitabili anche il 26 e 27 settembre e il 3 e 4 ottobre

WEB