Artista / Mika

  • Nascita
    18 agosto 1983
  • Nome Completo
    Michael Holbrook Penniman Jr.

Biografia Mika

Nato in Libano nel 1983, cresciuto a Parigi e Londra, ‘adottato’ dall’Italia, Mika (vero nome Michael Holbrook Penniman Jr.) si fa notare grazie ad alcune canzoni pubblicate su MySpace. Esordisce nel gennaio 2007 con il singolo Grace Kelly, tributo all’attrice americana e Principessa di Monaco che gli vale confronti con Freddie Mercury per lo stile vocale. Scrive il pezzo come sfogo quando una casa discografica vuole “plasmarmi in quello che secondo loro era il prototipo del successo commerciale. Mi dicevano che dovevo fare un disco che avesse tutte le giuste caratteristiche del pop e somigliare a Craig David. Ma ho capito quasi subito che una cosa simile mi avrebbe condotto al disastro più totale. Così, tornando a casa ho scritto Grace Kelly”. Il pezzo è contenuto nell’album Life in Cartoon Motion, 7 milioni di copie vendute.

 

Il senso per la melodia e lo spettacolo lo rendono diverso da ogni altra pop star contemporanea. Dopo l’EP in edizione limitata Songs of Sorrow, nel settembre 2009 pubblica il secondo album The Boy Who Knew Too Much prodotto a Los Angeles con Greg Wells e nel 2010 riceve in Francia l’Ordine delle arti e delle lettere. Ai tempi del terzo disco The Origin of Love fa coming out e collabora con Madonna, Pharrell Williams, Ariana Grande.

 

Nel 2012 appare come ospite e come quinto giudice a X Factor Italia, programma nel quale entra in modo permanente nel 2013, primo giudice internazionale ad apparire nello show (nel frattempo, partecipa a varie edizioni di The Voice in Francia). La partecipazione rende più profondo il legame con il pubblico italiano per il quale pubblica in quell’anno la raccolta Songbook Vol. 1 contenente l’inedita Live Your Life. Partecipa a X Factor anche nel 2014 e nel 2015, anno in cui pubblica il quarto album No Place in Heaven.

 

Sempre più presente in Italia, nel 2016 è protagonista di Stasera casa Mika, programma di quattro puntate su Rai 2 ed è ospite a Sanremo 2017. Si esibisce sia in versione tradizionalmente pop, sia con l’accompagnamento con l’orchestra e nel 2019. Disamoratosi del lavoro di musicista, torna alle origini costruendo a Miami uno studio casalingo e passato due anni a scrivere e registrare con un team di produttori rinnovato l’album My Name Is Michael Holbrook.

Discografia

  • 2007 – Life in Cartoon Motion
  • 2009 – The Boy Who Knew Too Much
  • 2012 – The Origin of Love
  • 2015 – No Place in Heaven
  • 2019 – My Name Is Michael Holbrook