Ermal Meta | Rolling Stone Italia - Part 2

Artista / Ermal Meta

Ermal Meta Rolling Stone Italia
  • Nascita
    20 Aprile 1981
  • Nome Completo
    Ermal Meta
  • Genere Musicale
    Pop
  • Nazionalità
    Albanese

Biografia Ermal Meta

Classe 1981 Ermal Meta nasce a Fier, in Albania, il 20 aprile, ma da adolescente si trasferisce al seguito della famiglia a Bari, città che nel 2018 conferirà all’artista le chiavi della città in omaggio al “suo straordinario talento e per il meritato successo che ha saputo conquistare grazie a una grande personalità e a uno stile inconfondibile”.

Da ragazzo Ermal impara a suonare la chitarra e il pianoforte e fa parte di due band, gli Ameda 4 – il gruppo ha partecipato anche a Sanremo 2006 ma è stato eliminato nel corso della prima serata di Festival – prima e La Fame di Camilla poi. Con questi ultimi il cantautore di origini albanesi realizza tre dischi: La Fame di Camilla nel 2009, Buio e luce nel 2010 e L’attesa nel 2012. Anche La Fame di Camilla calca il palco dell’Ariston: lo fa nel 2010 e la canzone è Buio e luce.

Composta, oltre che da Ermal Meta, da Giovanni Colatorti, Dino Rubini e Lele Diana, nel 2013 la band si scioglie e l’artista si concentra sull’attività di autore, scrivendo, tra gli altri, per Annalisa – Non so ballare, presentata da Annalisa al Festival nel 2013, è stata scritta da lui -, Patty Pravo, Marco Mengoni, Emma, Francesco Renga, Francesca Michielin e Lorenzo Fragola.

Il singolo del debutto in solitaria arriva nel 2014 quando Ermal Meta diffonde Lettera a mio padre. La canzone anticipa l’album d’esordio dell’artista, Umano, datato febbraio 2016: dal disco vengono estratti i singoli Odio le favole, Volevo dirti, A parte te e Gravita con me. La pubblicazione di Umano corrisponde alla partecipazione di Ermal a Sanremo 2016 con Odio le favole nella categoria Nuove Proposte.

L’anno successivo il cantautore si ripresenta a Sanremo, questa volta tra i Campioni, e porta il brano Vietato Morire: Ermal raggiunge il podio del Festival, alla terza posizione, e vince il Premio della Critica “Mia Martini”. Negli stessi giorni della kermesse, come di consuetudine, esce il secondo album dell’artista, intitolato anch’esso Vietato morire.

Anche nel 2018 Ermal è al Festival. Per la sessantottesima edizione della rassegna l’artista concorre in coppia con Fabrizio Moro con la canzone Non mi avete fatto niente. I due vincono il Festival e il brano viene inserito nel terzo album di Ermal, Non abbiamo armi. Meta e Moro, in quanto vincitori della rassegna, prendono parte in rappresentanza dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2018, andato in scena a Lisbona.

Nel gennaio 2021 l’artista torna con nuova musica inedita presentando il singolo No Satisfaction, primo estratto dal nuovo album di Ermal, Tribù urbana, datato marzo 2021. Il disco contiene anche il brano con il quale il cantautore gareggia a Sanremo 2021, Un milione di cose da dirti.

Discografia

  • Umano (2016)
  • Vietato morire (2017)
  • Non abbiamo armi (2018)
  • Tribù urbana (2021)