Artista / Amadeus

Biografia Amadeus

Amadeus, all’anagrafe Amedeo Umberto Rita Sebastiani, nasce a Ravenna il 4 settembre 1962.

Trasferitosi ancora molto giovane al seguito della famiglia a Verona, inizia a fare il DJ in locali, bar, discoteche e radio della zona, tra cui Radio Verona e Radio Blu. Si fa notare in fretta: il produttore, conduttore e DJ Claudio Cecchetto lo ingaggia tra le fila di Radio Deejay, uno spazio che per Amadeus diventerà come una casa. Il conduttore lavorerà per l’emittente milanese fino al 1994, quando passa a Radio Capital Music Network per poi approdare, nel 2007, a RTL 102.5, dove resta per i successivi dieci anni.

Se la voce di Amadeus è ormai indelebilmente impressa nella memoria degli italiani e delle italiane ancora di più lo è probabilmente il suo volto. In televisione il conduttore fa la sua prima apparizione significativa sul finire degli anni Ottanta, prendendo parte, su Italia 1, a 1, 2, 3 Jovanotti. È l’inizio di un lungo amore con il piccolo schermo, consumatosi tanto tra le fila di Mediaset quanto tra quelle della Rai, più volte contrapposte nella corsa alla migliore offerta per avere Amadeus nei propri programmi: negli anni conduce, tra gli altri, i programmi – a volte da lui stesso ideati –  DeeJay Television, Deejay Beach, Festivalbar, Le stelle della musica, l’evento di beneficenza Trenta ore per la vita, Campioni di ballo, Il Quizzone, Matricole, Festa di classe, Domenica in, In bocca al lupo!, Quiz Show, Azzardo, L’eredità, Miss Italia nel mondo, Premio Barocco, Music Farm, il Premio TV – Premio regia televisiva, Formula segreta, 1 contro 100, Canta e vinci insieme a Checco Zalone, i Venice Music Awards con Manuela Arcuri, Mezzogiorno in famiglia, Cuore di mamma, Natale da Ama..re, Reazione a catena – L’intesa vincente, Stasera tutto è possibile, L’anno che verrà, Colors, Music Quiz, Soliti ignoti, Ora o mai più.

Per quanto riguarda invece l’esperienza al Festival di Sanremo, il primo approccio di Amadeus alla kermesse risale al 1999, quando è uno dei componenti della giuria di qualità del Festival, quell’anno condotto da Fabio Fazio. Quando poi, nei primi anni Duemila, Amadeus si è ormai conquistato la nomea di “signore del pre-serale”, nel 2003 conduce Sanremo Estate, per poi vestire nuovamente i panni di giurato, questa volta per Sarà Sanremo, nella selezione della Nuove Proposte in gara a Sanremo 2017.

Nel 2020 Amadeus è direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo. Accanto a sé chiama l’amico e collega di lunga data Fiorello, con il quale ha collaborato in svariate occasioni, da ultima come ospite più che frequente del programma del comico Edicola Fiore.

Anche per il 2021 Amadeus è confermato dai vertici Rai al timone del Festival – la prima volta nella storia della manifestazione senza pubblico in sala a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19 – nella doppia veste di direttore artistico e conduttore.