alex schwazer | Rolling Stone Italia

Artista / alex schwazer

Biografia alex schwazer

Alex Schwazer nasce a Vipiteno il 26 dicembre 1984. Dedito all’atletica leggera da quando ha 15 anni, nel 2005 vince nei 50 km i Campionati italiani per poi aggiudicarsi lo stesso anno, ai Mondiali di Helsinki, il bronzo nella stessa disciplina: con quella medaglia, la prima su un campo internazionale per il marciatore, Alex stabilisce un nuovo primato tricolore, migliorato ancora di più due anni dopo a Rosignano Solvay. Seguono un altro bronzo ai Mondiali di Osaka e finalmente, nel 2008, l’oro, che il marciatore si aggiudica nella 50 km: in quell’occasione Schwazer segna un nuovo record olimpico.

Un altro oro arriva a diverso tempo di distanza dalla competizione che lo vedeva gareggiare: a quattro anni dagli Europei di Barcellona 2010 a Schwazer è assegnata la medaglia persa dal vincitore Emel’janov per irregolarità nel passaporto biologico.

Di Schwazer negli anni si è molto parlato, tanto nell’atletica quanto nella cronaca, anche per le vicende di doping che l’hanno coinvolto. La prima volta in cui il marciatore viene trovato positivo a un controllo antidoping è nel 2012: due anni dopo Schwazer patteggia una pena di 8 mesi con una multa di 6mila euro ma altri tre mesi di squalifica vengono aggiunti dalla II Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping del Coni.

Nell’aprile 2016 Alex torna in pista e lo fa vincendo i campionati del mondo a squadre di marcia di Roma del maggio di quell’anno. Lo stesso anno Schwazer arriva secondo nella 20 km del meeting di marcia di La Coruña, in Galizia.

È ancora il 2016 quando quando viene nuovamente diffusa la notizia di nuovi problemi per Schwazer: il campione è risultato ancora una volta positivo e nel luglio 2012 viene sospeso dalla IAAF. La squalifica questa volta è di otto anni e cancella i risultati conseguiti dal marciatore a Roma e a La Coruña nel 2016. Nel febbraio 2021, però, il caso viene archiviato dal Gip del Tribunale di Bolzano. 

Alex Schwazer è tra gli ospiti del Festival di Sanremo 2021.