Home Arcade News

Xbox Series X, spuntano due foto reali della console

Per la prima volta abbiamo modo di vedere la nuova Xbox non attraverso delle immagini renderizzate ma in una coppia di foto del prototipo vero e proprio

Sapevamo che la nuova Xbox avrebbe avuto un design minimale, ma forse quello in foto è un po’ troppo essenziale per pensare che si tratti di quello della macchina che verrà messa in commercio.

Si è parlato molto di Xbox Series X da quando Microsoft ha deciso di rivelare le sue carte alla fine dello scorso anno. Si è chiacchierato, ovviamente, delle specifiche tecniche, del nome, dei giochi. Ma più di tutto si è fatto notare l’insolito design, che ricorda molto più un PC Desktop che una macchina da gioco tradizionale: un ulteriore segnale di avvicinamento tra l’ecosistema Xbox e quello Windows.
Un’altra cosa di cui si è molto discusso è la parte posteriore console, non visibile nelle immagini ufficiali presentate da Microsoft. Che ce ne importa? Vi starete chiedendo. Eppure, è proprio nel retro della scocca che sono presenti tutte le porte di collegamento della nuova Xbox, e vederle avrebbe potuto darci qualche informazione in più sulle sue funzioni.

Quasi a voler rispondere a questo desiderio, nelle ultime ore sono trapelate in rete delle foto reali (e quindi non dei rendering 3D) di un prototipo della console, probabilmente scattate da qualche incauto beta tester di Microsoft. Incauto perché nelle immagini è ben visibile il codice seriale della macchina, e se da una parte questo ci conferma l’attendibilità del leak, dall’altra è praticamente un’autodenuncia da parte di chi ha violato gli accordi di riservatezza che si sottoscrivono sempre in questi casi.
Ma lasciamo il temerario insider al suo destino e concentriamoci sulle immagini. Come era già intuibile dalla presentazione ufficiale, Xbox Series X è una macchina dalle linee molto semplici ed essenziali, anche troppo, verrebbe da dire. Nella parte anteriore non c’è quasi nulla se non la fessura per il lettore di dischi, una porta USB e quello che sembra un pulsante di accensione piuttosto anonimo. Anche il logo Xbox in alto a sinistra è decisamente discreto, e questa totale assenza di rifiniture ha portato in molti a speculare che si tratti di una versione di debug della console destinata agli sviluppatori, la quale potrebbe quindi differire dal modello che verrà messo in commercio. Un’altra ragione per credere che si tratti di un dev kit è la grossa porta centrale visibile sul retro, che servirebbe a collegare la console al PC per effettuare operazioni di diagnostica. Sempre dando un’occhiata alle porte posteriori, troviamo un’uscita audio ottica, due porte USB di tipo A e una Ethernet, l’entrata per il cavo di alimentazione e un’uscita HDMI. Niente di sconvolgente o di inaspettato, quindi, ma almeno ci siamo tolti un pensiero.

Altre notizie su:  microsoft xbox xbox series x