Home Arcade News

Valorant: il sistema anti-cheat blocca anche altri programmi

Un problema tecnico del sistema anti-cheat del gioco di RIOT Games blocca anche altre applicazioni che nulla hanno a che fare col titolo

Per il momento gli sviluppatori non puntano apertamente al mercato degli esports, ma in Riot sono tutti consapevoli delle enormi potenzialità di Valorant in quel settore specifico.

Il sistema anti-cheat messo a punto da RIOT Games per il suo Valorant è molto complesso e forse un po’ troppo intrusivo, come vi abbiamo spiegato. Quel che però sta succedendo potrebbe avere delle ripercussioni non da poco sulla credibilità del gioco e sull’umore dei suoi fan.

Alcuni utenti, infatti, si lamentano del fatto che Vanguard, la tecnologia anti-cheat di Valorant, blocca alcune applicazioni quando il gioco non è avviato. E parliamo anche di robetta come il Blocco Note di Windows, per dire. Un messaggio d’allerta ricorda che la misura è adottata per garantire l’integrità dell’esperienza nel gioco, ma non siamo certi garantirà anche l’integrità emotiva dei giocatori.

RIOT Games ha pubblicato su Reddit alcune note a tal proposito, ma la toppa è stata peggio del buco. Molte delle considerazioni, in realtà, ridicolizzano le giuste perplessità degli utenti, con frasi del tipo “Da quando ho installato Vanguard noto che sforna pane inzuppato. Cosa dovrei fare?”, nel tentativo di dissimulare la correlazione tra gli eventi.

In realtà, se si riceve una finestra di allerta nominata “Riot Vanguard”, e questa spiega che un’applicazione è stata bloccata da Vanguard, viene davvero difficile non correlarli.

 

Leggi anche