Home Arcade News

The Witcher 4 arriverà dopo Cyberpunk 2077, CD Projekt conferma!

Il concept di base è già stato ideato e non si tratterà di un seguito diretto del terzo capitolo. Per completare lo sviluppo del nuovo gioco ci vorranno dai 4 ai 5 anni

È probabile che il protagonista del prossimo gioco non sia Geralt, la cui storia era pensata per essere una trilogia.

Di recente eravamo venuti a sapere che CD Projekt aveva rinnovato l’accordo per lo sfruttamento dei diritti della serie di The Witcher con l’autore dei romanzi Andrzej Sapkowski. Chiaramente la notizia ha alimentato la speranza di vedere un nuovo videogioco ispirato alla saga e ora, finalmente, è arrivata la conferma ufficiale da parte dello studio: il concept del nuovo The Witcher è già stato elaborato e lo sviluppo partirà subito dopo l’uscita di Cyberpunk 2077.

A rivelarlo è stato il presidente di CD Projekt Red, Adam Kiciński, ai microfoni dall’agenzia di stampa nazionale polacca Polska Agencja Prasowa. Il nuovo episodio non sarà un seguito diretto del terzo capitolo e per questo motivo è probabile che il titolo non sarà nemmeno “The Witcher 4”. È possibile anche che il protagonista cambi, dal momento che la saga di Geralt di Rivia era stata pensata per essere una trilogia.
La produzione vera e propria del nuovo gioco partirà subito dopo la pubblicazione di Cyberpunk 2077, quindi il prossimo settembre (salvo ulteriori ritardi). A occuparsene sarà un piccolo team all’interno di CD Projekt Red, mentre due squadre più grandi continueranno a lavorare sulle espansioni di Cyberpunk e sulla tanto attesa modalità multiplayer. Kiciński ha infatti dichiarato che la compagnia «dispone di due mondi» ai quali attingere per creare giochi, e quindi i prodotti che dovremo aspettarci in futuro saranno relativi a The Witcher oppure a Cyberpunk. Ha aggiunto anche che, nonostante CD Projekt Red voglia dimostrare di «essere in grado di sviluppare due grandi giochi in contemporanea», ci vorranno parecchi anni prima di vedere una nuova uscita. «I nostri progetti durano 4-5 anni – ha affermato – è difficile pensare di poter completare un gioco di ruolo di una certa portata in due anni. Significherebbe mettere a rischio la qualità che, lo sappiamo, richiede tempo».
Kiciński ha infine concluso sottolineando che ora il rapporto con Sapkowski, che ultimamente era piuttosto teso, è nettamente migliorato alla luce del nuovo accordo, e non solo sulla carta. Anzi, sembra addirittura che lo studio stia lavorando insieme allo scrittore per il prossimo gioco, il che non può che farci piacere.

A seguito dell’ultimo rinvio, la data di uscita di Cyberpunk 2077 è stata spostata al 17 settembre dopodiché, se tutto andrà bene, inizierà lo sviluppo del nuovo Witcher.

Leggi anche