Home Arcade News

The Last of Us diventa una serie TV prodotta da HBO e Sony pictures

Neil Druckmann di Naughty Dog e il creatore di “Chernobyl” Craig Mazin lavoreranno insieme all’adattamento televisivo dell’amatissima serie di videogiochi

I fan del gioco potranno tornare a vestire i panni di Ellie in The Last of Us: Part II, in arrivo il 29 maggio su PlayStation 4.

Questo è un grande anno per i fan di The Last of Us: oltre al secondo capitolo è infatti in arrivo anche l’adattamento televisivo del gioco, come ci rivela l’Hollywood Reporter. In prima linea nella creazione della serie TV ci saranno Neil Druckman, vice-presidente di Naughty Dog e producer della serie di videogiochi, e lo sceneggiatore e regista Craig Mazin, creatore della pluripremiata miniserie di “Chernobyl”. Il progetto sarà prodotto da HBO in collaborazione con Sony Pictures Television e la neonata PlayStation Productions.

Mazin, che si è autodefinito un grande fan del gioco, si è detto onorato di poter lavorare alla trasposizione di quello che ritiene «un capolavoro da togliere il fiato». Si è poi speso in parole di elogio per Druckmann, che ritiene «il miglior narratore che i videogiochi abbiano» con The Last of Us a rappresentare «la sua opera magna». Lo stesso entusiasmo d’altronde è condiviso da Druckmann, per il quale non ci sarebbe nessuno più adatto di Mazin a portare sul piccolo schermo la storia di The Last of Us.
La produzione della serie segnerà anche l’inizio ufficiale della collaborazione tra Sony Pictures e PlayStation Productions, e sarà la prima di «molti altri show» analoghi che arriveranno in futuro, come ha affermato il presidente di Sony Pictures Chris Parnell.

 

Leggi anche