Home Arcade News

Su Marvel’s The Avengers sono al lavoro ben cinque studi

Coinvolti attivamente nel progetto anche alcuni membri di Marvel e Square Enix Japan

Per la storia è stato reclutato Shaun Escayg, famoso per aver lavorato sulla serie di Uncharted e The Last of Us.

Non solo Crystal Dynamics ed Eidos Montréal, ma ben tre altri team al completo sono al lavoro su Marvel’s The Avengers, l’ambizioso progetto pubblicato da Square Enix che vedrà la luce il 15 maggio del prossimo anno.
Il titolo promette di essere un’avventura perfettamente godibile sia in single player offline, sia in co-op multiplayer, è riceverà numerosi aggiornamenti gratuiti che continueranno a espandere l’universo di gioco. Contrariamente ad altri prodotti simili, però, Square Enix ha promesso che il gioco non farà uso di casse premio, ma metterà in vendita solo abbellimenti estetici per i personaggi.

Per assicurare stabilità e continuità al progetto, data la mole di lavoro previsto, il team che se ne occupa è stato gradualmente allargato, fino a ricomprendere talenti provenienti da ben cinque aziende differenti.
“Per noi è la cosa più grande che abbiamo mai fatto”, ha rivelato il capo di Crystal Dynamics Scott Amos in un’intervista a GamesIndustry.biz. “Al momento abbiamo cinque studi che stanno lavorando insieme per realizzarla. Crystal Dynamics a Redwood Shores, e abbiamo aperto un nuovo studio a Bellevue chiamato Crystal North West. Abbiamo poi i nostri partner in Olanda, Nixxes [lo studio con il quale hanno collaborato anche su Shadow of The Tomb Raider, N.d.R.], un grosso team di persone con le quali lavoriamo da vent’anni. Eidos Montréal è stato il nostro studio gemello per tutti i Tomb Raider, quindi ci sono. E anche Square Enix Japan ha messo delle persone del loro reparto tecnologico a lavorare con noi”.
Senza contare che tutto il progetto è anche costantemente seguito e supportato da Marvel: “Ci hanno guardato e ci hanno detto ‘Crystal, voi vi intendete di videogiochi, noi di Avengers. Cosa volete fare?’ […] Lavoriamo con Bill Rosemann, il loro VP creativo, e gli domandiamo se Tony [Stark] direbbe o meno una certa cosa, se Hulk farebbe o meno una certa mossa, se un tipo di equipaggiamento abbia senso.” Il confronto con Marvel avviene su base quotidiana, ci tiene a rimarcare Amos, in modo che il gioco possa risultare alla fine come un’interpretazione del franchise che risulti allo stesso tempo “nuova e familiare”.

Captain America, Thor, Iron Man, Vedova Nera, Hulk e Iron Man i personaggi che saranno nel gioco al lancio, ma altri si aggiungeranno nel tempo.

Leggi anche