Home Arcade News

St3pny accusato di evasione fiscale

Il ragazzo di Fiesole, terzo youtuber italiano, non avrebbe dichiarato ricavi per 600mila euro e non avrebbe pagato l'Iva per più di 400mila euro. Nel mirino, ora, altri youtuber

Il canael vanta oltre 3,7 milioni di subscriber e il suo ultimo video, postato proprio oggi per raccontare quanto accaduto, ha già superato le 330mila visualizzazioni.

Fare lo youtuber è un lavoro a tutti gli effetti e come tale, pur con tutti gli indubbi vantaggi, soggiace anche alle norme fiscali. Insomma, se guadagni denaro, paghi le tasse. Stando a quel che si apprende in queste ore, non sembra averlo fatto il noto St3pny, nickname dietro al quale si cela Stefano Lepri, ragazzo di Fiesole di 23 anni, nonché proprietario di quello che è il terzo canale YouTube per numero di iscritti (più di 3,7 milioni). L’evasione fiscale che gli viene contestata ammonta a un milione di euro e, a un primo controllo, pare non avere nemmeno una partita Iva. Così, tra il 2013 e il 2018, non avrebbe dichiarato guadagni per 600mila euro e Iva per più di 400mila euro. Lepri si difende, sostenendo di aver sempre pagato le tasse “altrimenti sarei alle Cayman in Ferrari”. Mentre sarà chiarita la sua situazione nei prossimi giorni, pare che nel mirino della Guardia di Finanza vi siano altri celebri youtuber tricolore.

 

Leggi anche