Home Arcade News

Rockstar cerca un esperto di trailer: per un nuovo annuncio?

La compagnia vuole assumere un video editor in grado di confezionare trailer di gioco dalla forte componente narrativa ed emozionale. Che si tratti di GTA VI o Bully 2?

Se dovessimo basarci solo sulla storia di Rockstar, i tempi sono maturi per un seguito di GTA, anche se il successo della modalità online del quinto capitolo ancora non accenna a spegnersi.

Se dessimo solo ascolto ai rumor, Rockstar Games dovrebbe avere in progetto almeno tre nuovi giochi tra cui Grand Theft Auto VI, Bully 2 e un Red Dead Redemption a scelta (forse un remake del primo capitolo, forse un’espansione del secondo, tutto è lecito). Per tutti e tre i titoli esistono indizi più o meno validi che ci fanno sperare nella loro esistenza, ma adesso è spuntato fuori anche un nuovo annuncio di lavoro sul sito della compagnia piuttosto sospetto.
Nella pagina si legge che lo sviluppatore è alla ricerca di un «video editor dalle comprovate capacità ed esperienza che lavorerà in team occupandosi di catturare materiale di gioco e di confezionare trailer di videogiochi di altissima qualità». Fin qui potrebbe trattarsi anche di materiale promozionale per i numerosi contenuti scaricabili che ogni mese vengono lanciati in GTA e Red Dead Online. Tuttavia, l’annuncio elenca tra i requisiti richiesti al video editor esperienza con prodotti dal taglio drammatico e documentaristico e, soprattutto, la capacità di creare una «narrazione avvincente».

Il post va avanti sottolineando quanto lo storytelling sia importante nei giochi di Rockstar e la necessità che l’editor riesca a comunicare efficacemente entusiasmo ed emozioni nel breve formato di 60 secondi. È difficile pensare che il trailer di un DLC per l’online si concentri sulla componente narrativa ed emotiva dell’esperienza. La descrizione è molto più vicina alla natura dei giochi single player di Rockstar, e tanto basta per tornare a sperare che alle porte ci sia l’annuncio di qualcosa di molto più grosso.

Di un ipotetico seguito di Bully si vocifera da anni e sembra che il gioco fosse effettivamente in sviluppo per poi venire cancellato lo scorso anno.

Leggi anche