Home Arcade News

Resident Evil, le riprese della serie TV di Netflix iniziano a giugno

Rivelata all’inizio dell’anno scorso e poi sparita dai radar, la nuova serie ispirata al videogioco di Capcom è pronta per essere girata in vista di una probabile uscita nel 2021

Constantin Film ha prodotto ben sei film di Resident Evil che, nonostante il successo al botteghino, hanno quasi subito deviato dalla storia dei giochi deludendo molti fan.

Inizieranno a giugno in Sud Africa le riprese della serie TV di Resident Evil, almeno stando alle indicazioni di una lista di produzione di Netflix intercettata dal sito Redanian Intelligence. L’esistenza del progetto era stata rivelata all’inizio dell’anno scorso da Deadline ma da allora se ne erano perse le tracce. Ora, forte del successo del recente adattamento di The Witcher (che pur essendo basato sui romanzi deve molto del suo seguito al gioco di CD Projekt Red), sembra che la piattaforma di streaming abbia deciso di rispolverarlo.

La serie è realizzata da Constantin Film, lo studio di produzione dietro le pellicole della saga di Resident Evil di Wes Anderson ma, contrariamente a quest’ultime, dovrebbe essere un po’ più fedele ai primi videogiochi e raccontare lo scoppio dell’epidemia del T-virus a opera della Umbrella Corporation. Sempre secondo la lista di Netflix, seguirà gli standard odierni e comprenderà 8 episodi della durata di 60 minuti ciascuno. Le riprese dovrebbero terminare a ottobre; questo significa che, considerati i tempi di post-produzione, non vedremo il prodotto prima del prossimo anno.
Al momento non ci sono indicazioni su quali personaggi compariranno nello show e chi li interpreterà. È comunque probabile che in concomitanza con l’inizio delle riprese, Netflix comincerà a diffondere le prime informazioni ufficiali.

Nel frattempo Capcom continua sulla strada dei remake, con quello del terzo capitolo della serie in arrivo il 3 aprile su console e PC.

Altre notizie su:  netflix resident evil serie tv tv