Home Arcade News

Phil Spencer: il passaggio alla next-gen come dal 2D al 3D

Il boss della divisione Xbox di Microsoft sostiene che il passaggio alla prossima generazione di console sarà equiparabile a quello da 2D a 3D

Phil Spencer, nato nel 1968, è entrato in Microsoft nel 1988.

In fondo lo si sente dire da almeno un paio di generazioni di console: “sarà come è stato passare dal 2D al 3D”. Se però a dirlo è Phil Spencer, boss della divisione Xbox di Microsoft, c’è da dargli un po’ più credito, visto che si tratta di uno dei personaggi più visionari del settore.

Più che altro, la considerazione di Phil, espressa in uno tweet, nasce dal vedere come la next-gen di console sia l’unione di più tecnologie all’avanguardia, come il Dynamic Latency Input, CPU potenti, più banda di memoria e l’utilizzo di SSD come memorie fisse. Senza scordarsi, ovviamente, il ray-tracing. Come dargli torto: mai come con Xbox Series X e PlayStation 5 assisteremo a tante rivoluzioni in singole macchine. Non resta che aspettare. Quanto? Qualche tempo fa, lo stesso Phil Spencer si era lasciato andare a un altro tweet nel quale preannunciava novità in tempi brevi sui giochi della prossima generazione.

Leggi anche