Home Arcade News

No Man’s Sky: stavolta, forse, lo completano davvero

Con la nuova espansione, che sarà lanciata il 14 Agosto, il gioco di Hello Games promette di diventare finalmente quel titolo che ci aspettavamo di trovare tre anni fa

Hello Games è al lavoro anche su The Last Campfire, un nuovo titolo, molto diverso (e più piccolo) da No Man's Sky, in uscita nel 2019.

Pochi titoli come No Man’s Sky hanno diviso pubblica e critica. Di sicuro, si tratta di un progetto ambizioso, capace di generare un intero universo in modo procedurale, senza che nemmeno i suoi creatori sappiano come è composto. Il problema è che tra quanto promesso prima del lancio e quanto visto dopo, nel gioco effettivo, lanciato nel 2016, c’erano delle notevoli mancanze. Da allora, tuttavia, Hello Games si è impegnata a rilasciare nuove e corpose espansioni per avvicinare il loro gioco a quell’epopea spaziale che ci avevano fatto solo assaggiare. Il nuovo, massiccio, aggiornamento, annunciato per il 14 Agosto e che si intitola “BEYOND”, promette dunque di darci No Man’s Sky nella sua interezza, con tutte le caratteristiche che Sean Murray e soci avevano spesso elencato senza poi implementarle nel prodotto finito. Dopo il sontuoso aggiornamento NEXT, uscito lo scorso anno, è dunque il turno di BEYOND, che porta in dote una nuova esperienza multiplayer, funzioni social e il supporto alla modalità in realtà virtuale. L’aggiornamento, come detto, sarà disponibile dal 14 Agosto, per tutte le piattaforme supportate da No Man’s Sky, vale a dire PC, PlayStation 4 e Xbox One. E con questo, dopo tre anni, No Man’s Sky potrebbe davvero definirsi completo. Meglio tardi che mai.

Leggi anche