Home Arcade News

Niente multiplayer per The Last of Us 2

Nonostante sia attualmente in sviluppo presso un team dedicato, l’apprezzata modalità “Fazioni” del primo gioco non ritornerà nel secondo capitolo

Per lo sviluppo di TLOU2 è stata presa come riferimento la versione standard di PlayStation 4 e non PS4 Pro, ma i risultati sembrano già ottimi.

La modalità multiplayer “Fazioni” non tornerà in The Last of Us: Parte II ma questo non significa che non torneremo a giocarci in futuro. La notizia è stata data dalla lead designer del gioco, Emilia Shatz, e poi confermata da un post sull’account Twitter di Naughty Dog per rispondere alle inevitabili lamentele dei fan.
Nel messaggio lo studio ribadisce come la campagna in singolo di TLOU2 sia il suo progetto più ambizioso di sempre, ma anche lo sviluppo della nuova modalità multiplayer, inizialmente prevista per essere inclusa nel progetto, sembra aver preso in breve tempo un piega simile, oltrepassando le proporzioni di un semplice contenuto opzionale.
“Dal momento che vogliamo supportare entrambe le visioni, abbiamo fatto la scelta difficile di non includere la modalità online in The Last of Us: Parte II”, si può leggere nel messaggio. “Tuttavia, avrete modo di provare in futuro i frutti delle ambizioni del nostro team al lavoro sull’online. […] Quando e dove avrete modo di farlo deve essere ancora stabilito. Ma state certi che noi stessi siamo fan delle Fazioni almeno quanto i membri della nostra community, e non vediamo davvero l’ora di condividere maggiori dettagli quando saranno disponibili”.
The Last of Us: Parte II debutterà su PS4 il 21 febbraio 2020. Di recente è trapelato il video di una demo esclusiva del gioco che mostra ben 4 minuti di gameplay e che potete vedere qui di seguito.

Leggi anche