Home Arcade Mobile

Mario Kart Tour vola altissimo: 20 mln di download in 24 ore!

Il lancio del nuovo titolo di Nintendo è il migliore di sempre per un videogioco mobile, e supera di misura persino i numeri del fenomenale Pokémon Go

Al momento la modalità multiplayer non è ancora attiva nel gioco ma Nintendo promette che verrà resa disponibile a breve.

Non è di certo la versione più comoda da giocare o completa di Mario Kart, non ha ancora il multiplayer e ha un sistema di microtransazioni di quelli che alcuni giocatori detestano. Eppure, Mario Kart Tour, uscito lo scorso 25 settembre per dispositivi Android e iOS, ha registrato il più grande successo di lancio per un gioco mobile non solo della storia Nintendo, ma dell’intera categoria, strappando il primato a quello che finora sembrava un re impossibile da spodestare: l’irraggiungibile Pokémon Go.
Con la cifra impressionante di 20 milioni di download registrati in soli 24 ore, Mario Kart Tour si è lasciato abbondantemente alle spalle il titolo di Niantic, che nel suo primo giorno di vita aveva raggiunto “solamente” quota 7,6 milioni. Mario Kart Tour è da circa una settimana al primo posto nelle classifiche delle app più scaricate in ben 93 paesi in giro per il mondo. Un record che, allontanandosi dal panorama dei giochi mobile ma rimanendo in quello dei free-to-play, si mette in tasca persino un nome come quello di Fortnite.

E per quanto riguarda i profitti? Il gioco ha già fatto guadagnare alla grande N un milione di dollari tramite gli acquisti in-app, ma se si fa un paragone è solo il 25% di quanto registrato da Fire Emblem Heroes al suo debutto che, nonostante avesse appena un quinto dei download, rimane il gioco mobile della compagnia con i ricavi più alti con ben 4,3 milioni di dollari spesi dagli utenti nelle prime 24 ore dal lancio.
Bisogna però tenere in conto che Mario Kart Tour offre due settimane gratuite di Gold Pass, un abbonamento che permette di accedere ai migliori contenuti a pagamento dell’app, e questo rappresenta al momento un freno netto agli acquisti. Ci vorrà ancora qualche giorno quindi per capire davvero se siamo di fronte a un nuovo, inarrestabile fenomeno del mercato, oppure solo a un luminosissimo fuoco di paglia.

Leggi anche