Home Arcade News

Lo streamer dei record Tyler “Ninja” Blevins lascia Twitch per Mixer

Con una mossa a sorpresa, Microsoft ha siglato una partnership esclusiva con lo streamer più famoso del mondo, che potrebbe rivelarsi il suo prossimo asso nella manica

Il ricavato dell’attività di streamer su Twitch di Ninja (in foto a sinistra) si aggirava intorno ai 100.000 dollari al mese.

Un terremoto ha appena scosso il mondo dei creatori di contenuti in streaming: il Re di Twitch Tyler “Ninja” Blevins, famoso per le sue popolarissime live di Fortnite, ha stretto un accordo esclusivo con Mixer che lo vedrà trasmettere in diretta a tempo pieno dalla piattaforma di Microsoft. Secondo alcune indiscrezioni, il valore della partnership oscillerebbe tra i 30 e i 50 milioni di dollari.
Acquisita nel 2016 dalla compagnia di Redmond, Mixer ha ottenuto da allora l’integrazione con Xbox migliorando notevolmente il proprio servizio, ma è chiaro che la vera competizione con il gigante rivale Twitch, di proprietà di Amazon, inizia adesso. Con i suoi 14 milioni di iscritti, Ninja ha infatti rappresentato per lungo tempo il volto simbolo di Twitch nonché una vera e propria macchina macina record.
L’annuncio del passaggio, accompagnato da un breve video presentazione, ha attirato una notevole attenzione mediatica ed è già stato visualizzato oltre dieci milioni di volte. Non sono ovviamente mancate critiche, e l’influencer è stato anche contestato durante il suo primo streaming di Mixer, trasmesso da un palco in occasione del festival musicale Lollapalooza di Chicago. Approfittando dell’occasione, alcuni dei presenti nel pubblico gli hanno urlato contro “Sei un venduto” e di non essere all’altezza di Tfue, un altro popolare personaggio di Twitch.
Nonostante le polemiche, l’evento ha comunque fatto guadagnare al nuovo canale Mixer di Ninja oltre mezzo milione di iscritti, quindi è difficile parlare di insuccesso.

Anche se Mixer al momento non fa neanche lontanamente i numeri di Twitch, è già chiara l’intenzione di Microsoft di investire affinché i creatori di contenuti portino il loro lavoro (e il loro fedele pubblico) sulla piattaforma, che inoltre sembra offrire molte più possibilità di interazione con gli spettatori.
L’accordo poi potrebbe portare lo streamer a differenziare la sua offerta, attualmente piuttosto monotematica. È anzi probabile che l’intenzione di Microsoft sia proprio quella di utilizzare l’idolo dei giovani come ambasciatore per Xbox Scarlett e, soprattutto, Halo infinte. Commentando l’annuncio del passaggio, Ninja ha infatti ricordato le sue origini da pro player di Halo dicendo che sarebbe “tornato alle proprie radici” lavorando con Microsoft su Mixer.

Halo Infinite uscirà alla fine del prossimo anno come titolo di lancio di Xbox Scarlett, la console next gen di Microsoft.

Altre notizie su:  esport microsoft mixer twitch xbox