Home Arcade News

Lo statunitense NYC Chris si aggiudica la prima eChampions League

Italia presente in finale con i Mkers: al debutto il nuovo acquisto della squadra Lev “XLEVINKEN” Vinken

Il campionato virtuale si è giocato per intero su Fifa 19.

La prima edizione della eChampions League organizzata da EA Sports si è conclusa con la vittoria dello statunitense NYC Chris, che ha trionfato con un punteggio di 7-4 sul giocatore bulgaro DrNightWatch aggiudicandosi un premio di 100.000 dollari un biglietto VIP per assistere alla finale di Champions di ieri.  
L’ultima fase della coppa, che si è giocata a Madrid, ha visto la partecipazione anche dell’Italia grazie ai Mkers, unico team italiano qualificato per l’evento. Purtroppo, però, la loro impresa si è conclusa 4-5 ai quarti per mano del danese Marcuzo.

I Mkers, che di recente hanno stretto un accordo di sponsorizzazione col prestigioso brand Ermani Exchange, sono anche protagonisti di una bella iniziativa che si tiene oggi presso l’istituto in Piazza delle Resistenza 1 a Monterotondo. Nell’ambito del progetto “BES – Da Bisogni Educativi Speciali a Basta Essere (E)Sportivi”, il campione di FIFA Daniele “Prinsipe” Paolucci e Thomas De Gasperi, capo della comunicazione e cofondatore della squadra, portano per la prima volta gli eSport nelle scuole illustrando a studenti e docenti le nuove opportunità che i videogiochi, e in particolare gli eSport, possono offrire a livello formativo e occupazionale per i giovani.

Quella di Monterotondo è un’iniziativa prima nel suo genere che speriamo di veder replicata in altre scuole.

Leggi anche