Home Arcade News

La sceneggiatrice di Uncharted svilupperà nuovi giochi

Amy Hennig è stata ingaggiata da Skydance Media per guidare un nuovo studio di sviluppo che produrrà titoli fortemente incentrati sull’aspetto narrativo

Con i suoi nuovi progetti Henning vuole cercare di trovare un punto di incontro tra i videogiochi story-driven e le serie TV in streaming.

Amy Hennig è una designer e sceneggiatrice con oltre trent’anni di esperienza nell’industria dei videogiochi, autrice di titoli come Legacy of Kain e della serie di Uncharted, della quale ha scritto i primi tre capitoli. Fino al 2017 Hennig era al lavoro con Visceral Games su un nuovo videogioco di Star Wars, prima che Electronic Arts decidesse di chiudere l’intero studio e di cancellare il progetto distruggendo così le speranze di molti di vedere un titolo dedicato alla saga con una storia scritta a regola d’arte.

Oggi la casa di produzione hollywoodiana Skydance Media, che di recente ha portato nei cinema Gemini Man e Terminator: Dark Fate, ha ingaggiato Hennig insieme all’ex dirigente di Electronic Arts Julian Beak per guidare una nuova divisione dell’azienda, che si occuperà di creare videogiochi dalla forte componente narrativa che possano essere apprezzati anche da chi non è esattamente nato con un gamepad in mano.
Henning ha dichiarato in un’intervista a GamesBeat di essere molto interessata alle nuove tecnologie di streaming per quanto riguarda il modello di distribuzione di questo tipo di prodotti: «Con l’avvento dei servizi live i videogiocatori ora vogliono giochi che non finiscano mai. Dal punto di vista della storia questo non va bene perché deve esserci una conclusione, ma con il modello in abbonamento e in streaming non c’è bisogno di realizzare giochi infiniti. Puoi creare una storia divisa in capitoli, che le persone possano vivere un po’ alla volta. Oppure puoi realizzare un gioco dal quale non riesci a staccarti per ore, un po’ come quando fai binge watching con le serie TV».

Leggi anche