Home Arcade Mobile

In arrivo una versione mobile di League of Legends?

Il popolarissimo MOBA potrebbe finalmente approdare su smartphone e tablet

Riot Games sta sviluppando una versione mobile di League of Legends in collaborazione con la casa madre Tencent, rivelano alcune fonti vicine al progetto in contatto con Reuters. Secondo le indiscrezioni, i lavori sul porting sarebbero iniziati da più di un anno, tuttavia è improbabile che assisteremo al lancio nel corso del 2019.
Pare che la proposta di portare il gioco su dispositivi mobili fosse già arrivata anni fa da parte di Tencent la quale, di fronte al rifiuto di Riot, sarebbe andata comunque avanti per conto proprio sviluppando il suo Honour of Kings. Il gioco però, che in Cina ha registrato numeri straordinari (nel 2017 contava più di 200 milioni di utenti registrati), non è riuscito ad attirare con altrettanta efficacia i giocatori occidentali.

Il resto è una storia che già conosciamo: nel 2015 Tencent ha comprato Riot e nel gennaio di quest’anno hanno fondato insieme una joint venture chiamata Tengjing Sports, che ha il compito di gestire il brand di League of Legends e punta a espandersi nel mercato degli eSport. La notizia dello sviluppo di una versione mobile del gioco non ci sembra dunque priva di fondamento. Infatti, nonostante LOL continui a essere uno dei titoli per PC e Mac più giocati al mondo, nell’ultimo anno ha cominciato a dare segni fisiologici di cedimento, riportando ricavi in calo di circa il 21% (fonte: Statista). Espandere il pubblico a quello dei giocatori mobile appare quindi una scelta più che sensata, soprattutto per allargare la propria fetta di mercato nei paesi asiatici, dove da tempo ormai console e PC hanno ceduto il passo ai nuovi dispositivi.

Anche se per il momento la notizia non è stata confermata né da Tencent né da Riot, è probabile che il giorno in cui potremo giocare a LOL sul nostro smartphone non sia molto lontano.

Le finali del Campionato Mondiale 2018 di LOL hanno raggiunto più di 200 milioni spettatori, la metà dei quali in Cina.

Leggi anche