Il ray-tracing arriva sulle “vecchie” schede Nvidia | Rolling Stone Italia

Home Arcade News

Il ray-tracing arriva sulle “vecchie” schede Nvidia

Basta un semplice aggiornamento dei driver per poter usufruire del ray-tracing anche su schede dalla 1060 in su

Battlefield V è uno dei titoli a supportare il ray-tracing.

Bel regalo da parte di Nvidia, che con il rilascio dei nuovi driver ha allargato il bacino di suoi utenti pronti a godersi le meraviglie del ray-tracing. Con la nuova installazione, infatti, anche chi è felice possessore di una scheda dalla 1060 (da 6 GB) in su potrà infatti attivare questo realistico sistema di illuminazione nei videogiochi PC che la supportano. Un’ottima possibilità, se considerate che, fino a oggi, era riservata solo a chi era dotato di una scheda della famiglia RTX. Dalla versione 425.31 dei driver, quindi, anche chi utilizza schede di classe 10 e 11 può sollazzarsi col ray-tracing. A patto, non c’è bisogno di sottolinearlo, di accettare dei drastici cali nelle prestazioni.

Altre notizie su:  nvidia PC rtx