Home Arcade News

Il Fifa World Football Museum apre le porte agli eSport

Le maglie dei partecipanti alla Fifa eClub World Cup di Milano sono ora esposte nello storico museo di Zurigo. Tra queste, le divise ufficiali delle tre squadre italiane in gara: Roma Esports, Mkers e Qlash

Ecco le divise esposte dei club che hanno partecipato all’ultima edizione della Fifa eClub World Cup 2020. (Foto: Fifa Museum)

La Fifa ha deciso di accogliere gli eSport all’interno del suo World Football Museum. Disposto su tre piani, per una superficie di quasi 3.000 metri quadrati, il museo di Zurigo (Svizzera) presenta una collezione di oltre 1.000 cimeli che raccontano la storia della Fédération Internationale de Football Association e dei mondiali di calcio e, da oggi, ospita anche le maglie dei campioni che hanno disputato l’ultima Fifa eClub World Cup che si è giocata agli inizi di febbraio a Milano.

Nella nuova area dedicata ai club di eSport, accanto alle divise dei vincitori del torneo Joksan e MaXe, i pro-player americani del team Complexity, troviamo anche quelle dei tre team italiani che hanno preso parte alla competizione: Roma Esports, Mkers (con la loro maglia firmata Armani Exchange) e Qlash. Questa nuova collezione è ora in bella mostra a testimoniare l’inizio «di una nuova era del calcio, che porta le competizioni dal campo al regno del virtuale».
«Siamo molto contenti di aver ricevuto la risposta entusiastica dei club che hanno partecipato al torneo – hanno commentato i rappresentanti del WFM – che ora possono dire di avere un posto ufficiale nella storia del calcio».

La maglia di Gaucho del Borussia-E-Sports è stata la prima a raggiungere il museo di Zurigo. (Foto: Fifa Museum)