Home Arcade News

I Mkers continuano a vincere e… ti aiutano con l’inglese

Una nuova partnership per il team italiano porterà My English School nel mondo dell'eSport, e viceversa

A inizio mese i Mkers si sono aggiudicati il primo torneo eEuro U21 di PES organizzato dalla FIGC.

Non c’è dubbio che questo sia un anno estremamente positivo per i Mkers, il team italiano di eSport sponsorizzato da A|X Armani Exchange. Continuano infatti a collezionare ottimi risultati in Europa, dimostrando che la squadra è pronta a calcare i palcoscenici più importanti del mondo.
Solo di recente LevVinken è arrivato in finale nel Playoffs delle Global Series di FIFA 19 a Berlino, qualificandosi per Londra e cedendo il passo solo al campione in carica argentino, Nicolas Villaba, che ha vinto per 2 a 1.
Parallelamente a Kiev, in Ucraina, ben tre giocatori dei Mkers (Soul, Nerchio e ShowTime) disputavano nel prestigioso WCS Summer di Starcraft II – poi vinto dall’italiano Riccardo ‘Reynor’ Romiti del team francese Gamers Origin – arrivando anche in semifinale.

Se da una parte quindi aumentano i successi sportivi, allo stesso modo il team continua a stringere partnership importanti, spesso pensate per avvicinare i giovanissimi al mondo dell’eSport. L’ultima di queste alleanze è quella stretta con My English School, una promettente realtà italiana che opera nel campo della formazione scolastica. L’accordo servirà a creare un innovativo modello di insegnamento della lingua inglese che sfrutterà i termini del mondo del gaming ed elaborerà attività didattiche incentrate sulla creazione di contenuti digitali pensati per il mondo dell’intrattenimento. L’accordo prevede anche l’organizzazione da parte di My English School di un road show che vedrà i Mkers impegnati a portare l’interessante iniziativa in giro per le scuole di tutta Italia.

Per gli atleti la conoscenza dell’inglese è diventata una necessità imprescindibile secondo Thomas De Gasperi dei Mkers.

 

Leggi anche