Home Arcade News

Gli effetti sonori di Mortal Kombat sono di origine… vegetale

Quel secco rumore di ossa spezzate o il terribile suono di carni dilaniate durante una fatality sono ottenuti facendo a pezzi noci e peperoni in uno studio di registrazione

L’uso di verdura e frutta per produrre gli effetti sonori è comune anche nel cinema, ma forse non tutti lo sanno.

Decine, centinaia e forse migliaia di prodotti ortofrutticoli innocenti sono stati massacrati per registrare i terribili effetti sonori che possiamo sentire in Mortal Kombat. Ce lo rivela un agghiacciante video registrato presso gli studi di Chicago di NetherRealm da un impavido giornalista di Vice, che ha documentato le barbarie perpetrate da tecnici del suono senza scrupoli per dare vita agli orrori del gioco.

Spezzate un braccio a Kitana? Una noce è stata fatta a pezzi per questo. E vogliamo parlare della raccapricciante fatality di D’Vorah? È la straziante agonia di un peperone quella che sentite nella sequenza da incubo, mentre vedete esplodere il petto e il cranio del vostro infelice personaggio (o avversario, a seconda di quanto siete fortunati).
Parliamo di frutta e verdure triturate, schiacciate e spappolate davanti a un microfono per poi passare la macabra registrazione attraverso un software di editing per aggiungere quei due o tre effetti digitali che servono ad avere la perfetta resa uditiva di uno smembramento. Impossibile? Vedere per credere.
Nel frattempo NetherRealm ha anche rivelato ufficialmente gli ultimi due personaggi del Kombat Pack di Mortal Kombat 11. Parliamo del Terminator T-800 con l’aspetto di Arnold Schwarzenegger e del Joker, che saranno disponibili, rispettivamente, i prossimi 8 ottobre e 26 gennaio.
E chissà quanti altri poveri ortaggi saranno stati torturati per loro…

 

Altre notizie su:  kitana mortal kombat netherrealm