Gears 5 è contro… il fumo | Rolling Stone Italia

Home Arcade News

Gears 5 è contro… il fumo

Dal gioco è stato rimosso qualsiasi riferimento al tabacco anche per promuovere l’immagine del gioco come eSport

Si prospettano tempi duri per un amante dei sigari come il caporale Michael Barrick.

Stop al fumo nel franchise di Gears of War. Contrariamente ai vecchi capitoli della serie, dove occasionalmente si potevano vedere alcuni personaggi con sigarette o sigari, nel quinto episodio non ci sarà nulla del genere.
La decisione è stata presa dallo sviluppatore, The Coalition, su proposta di Truth Initiative: l’organizzazione no profit statunitense, che da vent’anni anni si batte contro l’uso del tabacco, si è messa in contatto con la lega di eSport Turner (detentrice dei diritti di streaming per gli eventi di Gears) proponendo una collaborazione per trasmettere il messaggio anti-tabacco rimuovendone ogni rappresentazione dal gioco.

La decisione non è stata presa a cuor leggero per via del lungo lavoro extra che le modifiche hanno richiesto agli sviluppatori, ma alla fine l’invito dell’associazione è stato accolto. “Ci sono volute molte riflessioni e molto tempo – ha commentato il vice presidente alle vendite di Turner, Seth Ladetsky – ma è l’immagine giusta da comunicare, per la lega e per il gioco stesso”.
Quando gli è stato chiesto se avesse senso portare avanti la lotta contro il fumo in una serie famosa anche per la sua truculenta rappresentazione della violenza, Ladetsky ha sottolineato come non esistano prove della correlazione tra videogiochi violenti e comportamenti aggressivi, mentre ci sono evidenze scientifiche che collegano la rappresentazione del tabacco nei media all’aumento del numero di fumatori tra i più giovani. Per lo stesso motivo anche Netflix proprio qualche giorno fa – e sempre su sollecitazione di Truth Initiative – si è impegnata a rimuovere tutti i riferimenti al fumo dai suoi prodotti originali destinati a un pubblico giovane.
Il capo di The Coalition, Rod Fergusson, ha commentato: “Ho provato in prima persona l’impatto devastante del fumo. Per me è sempre stato importante non usare questo comportamento come uno strumento narrativo, ed è per questo che abbiamo fatto la scelta consapevole di evitare di evidenziare o glorificare il fumo in ‘Gears 5’ e in tutto l’universo di Gears of War da qui in poi”.
In ogni caso, questo cambiamento non sembra aver causato alcun ritardo nella pubblicazione, che al momento è ancora prevista per il 10 settembre su Xbox One e PC.

Le modifiche apportate al gioco fortunatamente non ne hanno ritardato l’uscita.

 

Altre notizie su:  gears gears 5 microsoft