Home Arcade News

Fortnite arriva nelle scuole americane come sport ufficiale

A partire da febbraio le università e gli istituti superiori statunitensi potranno prendere parte alla prima stagione competitiva ufficiale di Fortnite tra scuole

Fortnite ha superato i 200 milioni di utenti registrati all’inizio dello scorso anno.

È finita l’era dei quarterback, delle cheerleader e dei nerd che vivono nella loro ombra. Nei licei americani i ragazzi e le ragazze più popolari della scuola ora verranno decretati anche attraverso un nuovo tipo di (e)sport: Fortnite.
Epic Games e la startup di Los Angeles PlayVS hanno annunciato una partnership per introdurre delle competizioni ufficiali del popolarissimo videogioco nelle scuole superiori e nelle università statunitensi. La mission di PlayVS, d’altra parte, è proprio quella di portare gli eSport all’interno del circuito scolastico nordamericano, al fianco delle discipline tradizionali. Questo significa che accanto alle già note leghe di basket, di baseball e di football, in futuro potrebbe esserci spazio anche per quella di Fortnite.

Grazie alla collaborazione con la NFHS (la federazione nazionale americana che disciplina le regole delle competizioni sportive nelle scuole superiori) tutti gli istituti interessati potranno iscrivere i propri atleti in una lega competitiva, dove andranno a gareggiare contro le altre scuole del circondario.
La prima stagione competitiva di Fortnite per le scuole superiori e le università avrà inizio il 2 marzo ed Epic Games ha deciso di rendere gratis le registrazioni per questa serie di tornei inaugurali. Chissà se in futuro anche i migliori atleti di eSport delle scuole potranno avere accesso alle tante agognate borse di studio per il college.

Secondo uno studio dell’Università Aperta della Catalogna, oltre un ragazzo su due tra gli 8 e gli 11 anni gioca a Fornite.

Leggi anche