Home Arcade News

Esports awards 2019: tutti i premi e i vincitori

Tornano gli oscar dei giochi elettronici competitivi, che quest’anno hanno visto trionfare il giovanissimo campione del mondo di Fortnite Kyle "Bugha" Giersdorf

In occasione del ritiro dei titoli, la madre di Giersdorf ha scherzato dicendo che non avrà accesso ai suoi premi in denaro fino al compimento dei 30 anni di età.

Si è conclusa nel weekend l’edizione 2019 degli Esports Awards, che per il primo anno si sono tenuti negli Stati Uniti presso l’Esports Stadium di Arlington, in Texas, la più grande struttura del paese completamente dedicata agli eventi del settore.
Tra i principali premi assegnati troviamo quello per il gioco eSport dell’anno che è andato a League of Legends, seguito da CS:GO e Rainbow Six Siege in seconda e terza posizione. L’edizione da poco terminata dei mondiali di LOL (il World Championship 2019), inoltre, è stata nominata evento eSportivo dal vivo dell’anno, mentre lo sviluppatore del gioco, Riot Games, si è aggiudicato il titolo di miglior Esport Publisher.

Per quanto riguarda le personalità più in voga sulla scena, ben due riconoscimenti sono andati a  Kyle “Bugha” Giersdorf: il sedicenne campione del mondo di Fortnite è stato premiato come Esports PC Player of the Year ed Esports PC Rookie of the Year, titolo quest’ultimo che viene assegnato alle giovani nuove promesse del settore. Il premio per l’Esports Personality of the Year è andato invece a Matthew “Nadeshot” Haag, ex pro-player di Call of Duty e cofondatore dell’organizzazione 100 Thieves, mentre l’arci noto volto di Twitch, Dr Disrespect, è stato nominato Streamer of the Year. Non male per uno che proprio quest’anno si è fatto bannare dall’E3 e, per un breve periodo, dalla stessa piattaforma di streaming per aver filmato un bagno pubblico infrangendo le leggi dello Stato della California.

Leggi anche