Home Arcade News

Era ora: la FIGC sta formando la Nazionale italiana per gli eSport!

Si è tenuto a Reggio Emilia il primo di una serie di Boot Camp per selezionare i componenti del futuro Team eFoot Azzurro che scenderà in campo a EURO 2020

La decisione della FIGC era attesa da lungo tempo.

La FIGC sbarca finalmente nel mondo degli eSport con la Nazionale di eFoot e lo fa attraverso le numerose iniziative legate all’Europeo Under 21, ospitato in Italia dal 16 al 30 giugno. È partito infatti da Reggio Emilia lo scorso 25 maggio un percorso di boot camp itineranti intesi a selezionare i futuri campioni di eSport Azzurri: 5 tappe, per una durata complessiva di 10 giorni, organizzate nelle città che ospitano la kermesse Under 21. La partecipazione è aperta a tutti e la formula della competizione è a eliminazione diretta.

Di seguito le tappe e le date ufficiali dei prossimi incontri:

1/2 giugno Trieste

8/9 giugno Udine

15/16 giugno Cesena

Bologna (data da confermare)

Oltre ai boot camp, è previsto anche un Torneo online di PES 2019 dedicato ai giocatori professionisti che accompagnerà la Fase Finale dell’Europeo Under 21. Per la prima volta il Torneo calcistico sarà affiancato da una controparte virtuale: Semifinali e Finale di eEuro U21 saranno disputate all’interno degli stadi che ospiteranno l’Europeo Under 21, al termine degli incontri ufficiali.

In ogni partita gli spettatori avranno la possibilità di essere chiamati a giocare live sul maxischermo.

Il vincitore di questa competizione, così come il vincitore della Finale dei Boot Camp alla quale prenderanno parte i vincitori delle singole tappe, potrà partecipare alle selezioni per entrare a far parte del Team eFoot Azzurro che la FIGC selezionerà in autunno in vista del Campionato europeo del 2020.

Il grande passo della FIGC è inteso ad abbracciare “un settore sempre più in espansione, soprattutto tra i giovani, che sarà presente sia all’Europeo UEFA che al Mondiale FIFA”, si legge nel comunicato ufficiale.
La scelta scaturisce inoltre da una volontà di “raggiungere la generazione dei ‘millenials’, aumentando le opportunità di interazione, condivisione di esperienze e fan-engagement anche sotto un profilo educativo e formativo.”

Ricordiamo che le sfide di eEURO U21 saranno trasmesse dal vivo in tutte le partite dell’Europeo Under 21 sui maxischermi degli stadi, nel prepartita e durante l’intervallo. Basterà essere presenti allo stadio per provare a diventarne i protagonisti. Mica male, no?

 

Leggi anche