Home Arcade News

Ecco DualSense, il controller di PlayStation 5: una figata

Senza troppo clamore Sony ha presentato DualSense, il gamepad di PlayStation 5, il più rivoluzionario mai concepito per la famiglia PlayStation

PlayStation 5 è prevista per il periodo natalizio 2020, ma niente di sa sul suo aspetto. Nel frattempo, è stato presentato il suo gamepad, il DualSense.

Così, all’improvviso, Sony ha presentato nel suo blog il DualSense, il nuovo gamepad che sarà fornito in dotazione con la prossima PlayStation 5.

Si tratta, probabilmente, della versione più rinnovata del controller Sony, che ha accompagnato tutte le sue console con minime variazioni. DualSense, invece, sembra avere tutte le carte in regola per riscrivere le regole di ergonomia e precisione nel settore gaming.

La parola chiave è “tatto”, inteso come senso capace di percepire gli stimoli che il DualSense è in grado di trasmettere alle mani durante le partite. Non si tratta di un semplice sistema di vibrazione, ma di una tecnologia più sofisticata, che fornisce feedback su tutta la superficie e in un grande spettro d’intensità, al punto che anche i pulsanti L2 e R2 restituiscono una pressione variabile a seconda delle azioni che di svolgono. Ad arricchire la dotazione tecnica del DualSense, l’integrazione con il sistema audio Tempest 3D AudioTech, la presenza di un microfono che funziona in viva voce e il design, più stondato e moderno, capace di adattarsi alle dimensioni di qualsiasi mano. Sparisce il tasto Share, lasciando il posto a quello Create, che Sony promette rivoluzionare il nostro modo di creare e condividere contenuti. 

Alcuni sviluppatori al lavoro su giochi PlayStation 5 ci hanno assicurato che le caratteristiche di DualSense non si fermano qui e che le potenzialità del controller Sony saranno molto chiare solo una volta visto in azione. Aggiungendo che mancano ancora diverse sorprese prima di avere un quadro preciso di cosa aspettarsi da PlayStation 5.

Attendiamo fiduciosi.

Anche i trigger, cioè i pulsanti L2 e R2, sono in grado di restituire sensazioni tattili uniche, per esempio, quando si tira la corda di un arco, o si accelera gradualmente un’auto.