Home Arcade News

Doom Eternal non ce la fa

Bethesda e id Software hanno confermato che la data di uscita dell’attesissimo sequel è stata rinviata a marzo del 2020, mentre per la versione per Nintendo Switch bisognerà attendere ulteriormente

A marzo Doom Eternal è previsto per PC, PlayStation 4, Xbox One e Stadia. Non si sa ancora la nuova data della versione Nintendo Switch.

Appassionati di Doom, mettetevi il cuore in pace: per vedere il prossimo capitolo della vostra saga preferita dovrete aspettare il 20 marzo del 2020 e addirittura qualche settimana in più se avete intenzione di prenderlo per Nintendo Switch.
Doom Eternal è il seguito del capitolo del 2016 che ha segnato il reboot della storica serie ed era atteso per il 22 novembre di quest’anno. Secondo le parole del publisher Bethesda e dello sviluppatore id Software, la data di consegna ormai prossima non avrebbe però consentito di ottenere la qualità che le due compagnie si sono prefisse.
“Durante lo sviluppo di DOOM Eternal, il nostro obbiettivo è stato quello di realizzare un gioco che fosse in grado di superare le vostre aspettative su tutta la linea”, si legge in un comunicato stampa. “Per essere sicuri di sviluppare la migliore esperienza possibile – affinché DOOM Eternal sia all’altezza dei nostri standard di velocità e pulizia – abbiamo preso la decisione di spostare la data di lancio. […] Siamo consapevoli che molti fan saranno delusi da questo ritardo, ma siamo convinti che DOOM Eternal offrirà un’esperienza di gioco per cui vale la pena aspettare.”

Anche se la motivazione è tutto fuorché insolita nel settore, il tempismo con il quale la notizia è stata data ha generato il sospetto in alcuni che il posticipo possa essere dovuto all’annuncio dell’arrivo a inizio novembre di Red Dead Redemption 2 su PC. L’anno scorso infatti il lancio del titolo di Rockstar su console ha portato diversi publisher a rimandare l’uscita dei propri giochi, e persino l’apparentemente inscalfibile Activision ha anticipato il suo Call of Duty: Black Ops 4 di ben un mese per lo stesso motivo. Dal momento che Doom è una serie nata su PC e ha un pubblico molto affiatato sulla piattaforma, l’ipotesi non sembrerebbe poi del tutto infondata.

Leggi anche