Home Arcade Mobile

C’è un nuovo PUBG in sviluppo, ma non è come pensate

Si tratterà, invece, di un'esperienza narrativa ambientata nell'universo del gioco originale

PUBG nasce come mod di Arma 2 diventando poi un gioco a sé stante. Ha dato il via a una dei più grandi fenomeni della storia dei videogiochi.

C’è un nuovo Playerunknown’s Battlegrounds in lavorazione presso Striking Distance, uno studio californiano nato di recente da una costola di PUBG Corporation, con a capo l’ex direttore generale di Visceral Games, Glen Schofield.

Il progetto è appena agli inizi, ma già sappiamo che non si tratterà di un battle royale (genere del quale PUBG rappresenta il capostipite). Per quanto sembri strano, dal momento che PUBG è un gioco votato al multiplayer, pare che il nuovo titolo sarà un’esperienza narrativa originale ambientata nello stesso universo del gioco.
Nel video di annuncio che ha accompagnato i comunicati stampa rilasciati dal publisher, vediamo Schofield specificare che non si tratterà di un sequel. Si dice inoltre molto “entusiasta di avere la libertà di esplorare l’universo di PUBG e possibilità che vadano oltre il genere dei battle royale”. Dal momento che il gioco principale a malapena ha una trama di base, significa che Schofield avrà un ampio margine di discrezionalità per la storia che ha intenzione di creare, e chiaramente la cosa ci incuriosisce parecchio.

Schofield è famoso per essere la mente dietro il primo dead space, nonché per aver fondato Sledgehammer Games.

Leggi anche