Home Arcade News

Call of Duty: Warzone banna un sacco di giocatori

Tanti i giocatori che utilizzano trucchi illegali per vincere. In aiuto di Infinity Ward, per fortuna, arrivano anche gli streamer

Call of Duty: Warzone può essere scaricato gratuitamente su PC, Xbox One e PlayStation 4.

Essere bravi a un videogame come Call of Duty: Warzone va bene, essere bravissimi perché conosci qualche trucchetto anche, ma essere dei fenomeni perché si usano dei “cheat”, cioè dei trucchi che sfruttano bug di programmazione, assolutamente no. Infinity Ward, sviluppatore dello sparatutto Activision ci tiene così tanto a precisarlo che sta ben attenta a espellere dal gioco quanti si macchiano di questo peccato. Sono infatti oltre 70000 i giocatori fatti fuori con l’accusa di essere “cheater”.

A contribuire alla causa, per fortuna, ci sono anche i più noti streamer. Jack “CouRage” Dunlop, per esempio, ha offerto la somma di 10000 dollari a Infinity Ward per assistere ai suoi stream in diretta e bannare i cheater che il giocatore incrocia di frequente. Non che il team di sviluppo abbia bisogno di quel denaro, ma è di sicuro un’operazione che dimostra quanto siano gli stessi giocatori a voler contribuire a un ambiente di gioco sano e sereno. 

Leggi anche