Home Arcade Mobile

Apple lancia Apple Arcade

Il nuovo servizio annunciato da Apple è una mezza rivoluzione che, tuttavia, spariglia le carte del mercato e lancia un segnale forte alla concorreza

Apple Arcade sarà lanciato il prossimo autunno.

Nel corso del keynote del 29 Marzo, Apple ha presentato alcuni nuovi servizi che tracciano la via del gigante di Cupertino da qui ai prossimi anni. E quindi, oltre alla tanto strombazzata e anticipata Apple TV+, ecco Apple Arcade, una piattaforma dedicata ai videogame. Certo, chiamarla “piattaforma” forse non è corretto, visto che dovrebbe trattarsi di una sorta di versione premium dell’App Store. Con lancio previsto per il prossimo autunno, Apple Arcade è infatti un servizio che, con un abbonamento mensile che dovrebbe aggirarsi sui dieci euro, offre una selezione di videogiochi per dispositivi iOS e Mac privi di pubblicità e di acquisti in-app, vale a dire opzioni a pagamento. Inoltre, grande attenzione viene fatta alla qualità, tanto che tra i nomi coinvolti nel progetto figurano Hironobu Sakaguchi, il creatore della serie Final Fantasy, e Will Wright, padre della serie Sim City e The Sims. Apple Arcade, al momento, non ha niente a che vedere con la tecnologia streaming vista in PlayStation Now e Google Stadia. Si basa infatti, né più né meno, sulla struttura del classico App Store, da cui si diversifica proprio per un diverso, e più elevato, livello qualitativo. Non solo: per molti dei progetti di Arcade, che saranno sempre e solo esclusive giocabili solo sui dispositivi della casa di Cupertino, Apple investirà in prima persona, contribuendo finanziariamente allo sviluppo. Due, a questo punto, le perplessità. La prima riguarda gli sviluppatori: molti si dicono preoccupati dal fatto che il sistema economico di Apple Arcade non riconoscerebbe percentuali sul venduto e non è chiaro quali saranno i criteri per entrare a far parte di questa sorta di club elitario. La seconda: davvero il pubblico mobile, abituato a giochi gratuiti e casual, sarà disposto a pagare un abbonamento mensile per giocare a dei titoli in esclusiva? La risposta, il prossimo autunno.

Leggi anche