Home Arcade News

Amnesia Rebirth è il terrificante nuovo horror di Frictional Games

Ambientato nello stesso universo del primo gioco, il nuovo Amnesia è pensato per rappresentare il «balzo evolutivo» del genere verso un nuovo tipo di «terrore inimmaginabile»

Nonostante il gioco sia ambientato nel deserto, sembra scontato che anche stavolta le parti al chiuso supereranno di gran lunga quelle all’aperto.

Alla fine dello scorso anno, Frictional Games ci aveva colti tutti di sorpresa lanciando un misterioso sito teaser che preannunciava l’esistenza del suo nuovo gioco. Ora lo studio svedese ha finalmente alzato il velo sul progetto intitolato “Amnesia: Rebirth”, una nuova storia ambientata nel mondo del primo Amnesia, l’opera che li ha resi celebri al grande pubblico. Pur partendo da presupposti simili – ovvero il risveglio di una qualche creatura demoniaca che torna dalle tenebre per perseguitarci – il nuovo Amnesia non si svolge in un castello abbandonato bensì nella sconfinata desolazione del deserto dell’Algeria. La protagonista, Tasi Trianon, dovrà affrontare uno «straziante percorso tra devastazione e disperazione, terrore e dolore, mentre esplora i limiti dell’umana resilienza».

Con Amnesia: Rebirth, Frictional Games afferma di aver compiuto un nuovo «balzo evolutivo, che sfiderà i giocatori a rimanere calmi di fronte a un terrore inimmaginabile».
Il gioco è atteso per l’uscita in autunno su PlayStation 4 e su PC Windows attraverso Steam.