Home Arcade Focus On

PlayStation 5: tutto quello che adesso sappiamo

C’è chi dice che costerà un occhio, chi che sarà economica. Chi scommette che è meglio di Xbox Series X e chi giura di avere un cugino che l’ha già provata. Quanto c’è di vero nei leak su PS5

Ecco un dettaglio ufficiale e confermato di PS5: il logo!

Siamo alle solite: non appena si comincia a sentire odore di next-gen la rete si riempie di insider o presunti tali che dicono di sapere tutto e anche di più sulle nuove console. Specifiche tecniche, data di uscita, prezzo, peso in grammi, diametro delle viti e colore dei sigilli di garanzia: nei forum e sui social si può trovare qualsiasi cosa, basta rovistare (neanche troppo) a fondo. A volte però capita che tra i deliri di chi cerca solo i fantomatici cinque minuti di celebrità esca fuori anche qualche indiscrezione vera, che a quel punto rischia di rimanere sommersa dal mare di fuffa.
Cerchiamo quindi di ricostruire cosa c’è di vero, di probabile e di palesemente falso tra tutte le informazioni che continuano ad arrivarci su PlayStation 5.

Uscirà a ottobre di quest’anno?

Non impossibile, ma decisamente improbabile. Uno degli ultimi leak (tra i più dettagliati) mette come finestra di riferimento per il lancio della console il mese di ottobre ma la cosa non ci convince per almeno due motivi. Il primo, forse banale, è che nessuna console Sony è mai uscita a ottobre, neanche quelle portatili. Tutte le macchine PlayStation sono sempre state lanciate nei mesi di novembre e dicembre, con l’unica eccezione di PlayStation 2, che uscì il 4 marzo del 2000. E ottobre non sembra essere un mese che viene sistematicamente ignorato solo da Sony, ma anche dalle dirette concorrenti Nintendo e Microsoft. Questo, ovviamente, non significa in assoluto che non si possa andare controcorrente, ma allora perché in tutte le fonti ufficiali Sony parla sempre di “periodo festivo” o “fine 2020”? Se PlayStation 5 uscisse davvero a ottobre il riferimento sarebbe stato a un generico “Q4 2020”, la formula usata per indicare il quarto trimestre dell’anno. Questa ipotesi, dunque, ci sembra totalmente da scartare per puntare ai più probabili mesi di novembre o dicembre.

Il futuro di Microsoft sembra più semplice da leggere. Tutte le console Xbox sono sempre uscite nel mese di novembre, perché cambiare tradizione con la prossima?

Sarà venduta al prezzo di 449 euro?

Mentre il prezzo ci sembra plausibile (anche se si tratta, in maniera un po’ sospetta, dell’esatta via di mezzo rispetto alle ultime previsioni degli analisti, che oscillano tra 499 € e 399 €), è altamente improbabile che l’importo non sia lo stesso in euro e in dollari. Il leak parla di 499 $ come prezzo per il mercato americano, ma la storia – ahinoi – ci insegna che di solito Sony non converte in euro, ma si limita solo a sostituire il simbolo del dollaro con quello della nostra cara moneta. Quindi meglio non sperarci troppo.

Retrocompatibilità: cosa è lecito aspettarsi?

Anche se c’è chi parla addirittura di una retrocompatibilità totale della nuova console con tutti i titoli usciti finora per PlayStation a partire dagli anni Novanta, ci sembra molto più probabile l’idea che i classici di altri tempi vengano resi disponibili in abbonamento attraverso il servizio PlayStation Now, come del resto in parte già accade. PlayStation 5 però potrà sicuramente far girare i titoli di questa generazione e a dirlo è stato prima Mark Cerny (il systems architect della console) e poi Sony in una dichiarazione al sito giapponese Famitsu, specificando però che la funzione non sarà garantita per tutti i giochi. La retrocompatibilità di PS5 con PS4 è quindi un dato di fatto (le due macchine hanno architetture simili), quella con le console anteriori per ora è solo un bel sogno.

Quanto sarà potente?

Prima di tutto, i numeri su carta lasciano il tempo che trovano e sono un dettaglio davvero interessante solo per chi ha un bisogno disperato di armi per combattere la (stupida) console war. Questo perché non si può pensare che tra PlayStation 5 e Xbox Series X la differenza possa davvero farla un teraflop in più o in meno, altrimenti vuol dire che le passate generazioni non ci hanno insegnato nulla. Nvidia ha oltretutto dichiarato di recente che le sue nuove schede grafiche RTX 2080 Max-Q sono già più potenti delle console in arrivo, mettendo così tutti a tacere. Ma visto che il valzer dei numeri andrà avanti ancora per un bel po’, proviamo a fare chiarezza.
Tutto parte dall’unica notizia certa, ossia una dichiarazione di Phil Spencer di Microsoft sul fatto che la nuova Xbox avrà «otto volte la potenza della GPU di Xbox One, e due volte quella di Xbox One X». Dato che Xbox One X vanta 6 teraflop di potenza di calcolo, quella di Xbox Series X è ufficiosamente di 12 TF.
Per quanto riguarda PlayStation 5, Sony si è ben guardata dal rilasciare qualche dato ma è ovvio che dovrà superare di misura almeno One X, che al momento è la console più potente sul mercato. Finora uno dei pochi leak che sembrano attendibili è quello dei dati di alcuni test di AMD, analizzati da Digital Foundry per arrivare alla conclusione che la GPU della console avrebbe una potenza di calcolo di 9,2 TF. In altri rumor si parla di 10 TF, ma è chiaro che a questo punto stiamo solo spaccando il capello in quattro.

Uno dei pochi leak affidabili è quello del design della versione di PlayStation 5 per gli sviluppatori: eccola in tutto il suo tozzo splendore!

Quando arriverà qualche nuova informazione ufficiale?

Ecco, questa è una domanda interessante. Bravi! La risposta però non c’è. O meglio, sappiamo da pochissimo che Sony non parteciperà all’E3 di quest’anno perché impegnata a girare il mondo per incontrare i suoi fan. La notizia non arriva particolarmente inaspettata, anche perché sembra che tra la casa di PlayStation e l’Entertainment Software Association che organizza la fiera ci sia un po’ di maretta. Quando ne sapremo di più, allora? Ci tocca di nuovo tornare nella zona grigia dei rumor, che sembrano unanimemente puntare a un solo mese, febbraio. C’è chi dice il 5 e chi il 12 (entrambi un mercoledì) ma tutti concordano: Sony terrà un evento dedicato dove presenterà ufficialmente la nuova console insieme ad alcuni giochi non ancora annunciati.
Anche se sono solo delle voci di corridoio, almeno possiamo consolarci pensando che non manca molto prima che vengano confermate o smentite.

E cosa dire del DualShock 5? Stando ad alcune voci, l’accessorio «back button» da poco presentato da Sony per il DS4 e in vendita a breve sarebbe una sorta di banco di prova per il design del nuovo pad.

Altre notizie su:  console next gen playstation 5 Sony