Home Arcade Focus On

La Top 10 dei videogame da giocare in quarantena

Gemme nascoste per PS4, Xbox One, PC e Nintendo Switch da scoprire in questo periodo di forzata inattività

Volendo avete anche una vastissima scelta di fantastici free-to-play con cui passare il tempo senza spendere un Euro, tra cui Warframe, World of Tanks, Path of Exile, Tetris 99 e il folle Let It Die.

Il periodo non è dei migliori ma anche nelle situazioni più infauste bisogna trovare un lato positivo. Per noi videogiocatori questo lato è rappresentato dalla possibilità di sfoltire l’enorme backlog accumulato negli ultimi anni oppure nel rimpinguarlo ancora di più con alcuni giochi lasciati indietro e purtroppo dimenticati. Noi ve ne consigliamo 10, vi basteranno fino a quando potrete finalmente rimettere il naso fuori casa.

10. Legend of Grimrock 1 & 2 (PC, iOS)

Due giochi che hanno riportato (alla grande) sotto i riflettori i dungeon crawler in soggettiva, genere portato al successo decenni fa da titoli come Dungeon Master, Eye of the Beholder e Ultima Underworld. Ore ed ore all’interno di umidi e maleodoranti labirinti pieni zeppi di ragni, vermi-iena, troll, trappole ed enigmi ambientali… il paradiso dell’avventuriero. Se poi vi sentite anche creativi avrete a disposizione anche un editor per creare le vostre avventure e condividerle con i giocatori di tutto il mondo.

9. Chasm (PC, Xbox One, PS4, Switch)

Poteva mancare un Metroidvania in una classifica come questa? Ovviamente no, ma ne abbiamo scelto uno tra i meno conosciuti… non per questo meno meritevole di attenzione. Pixel-art nella sua forma più sublime, longevità invidiabile che una volta tanto non fa a pugni con un gameplay che stanca dopo due ore. Non lo vedrete arrivare, a guardare il trailer probabilmente non vi dirà neanche granché ma quando lo avrete iniziato staccarsi sarà davvero difficile.

8. Night in the Woods (PC, Xbox One, PS4, Switch)

Uno stile grafico che sembra uscito da uno di quei canali tematici davanti ai quali i genitori piazzano i propri figli quando hanno bisogno di una generosa dose di ipnosi. Piacevole e “puccettoso” ma mai giudicare un prodotto dalla carta con cui è confezionato. Pur essendo un gioco piuttosto semplice sia in termini di meccaniche che di difficoltà, Night in the Woods racconta una storia adulta, una storia di crescita personale e al tempo stesso dipinge una sorta di affresco generazionale. È uno di quei giochi che riescono a dare di più a chi ha la voglia di andare fino in fondo nel loro messaggio.

7. Guacamelee 1 & 2 (PC, Xbox One, Xbox 360, PS4, PS3, PS Vita, Switch, Wii U)

Avevamo parlato di un Metroidvania e invece siamo a due… anzi tre. Non potevamo scindere le due avventure del luchador Juan Aguacate, umile lottatore in uno sperduto paesino messicano destinato a salvare il mondo, per due volte. Platform, picchiaduro ed elementi RPG si fondono in un delizioso tacos dal retrogusto dolce e piccante, cullando il giocatore in una colonna sonora che vi rimarrà in testa per settimane. Vi basterà il trailer per innamorarvene.

6. Counterspy (PS4, PS3, PS Vita, iOS, Android)

Si ritorna ai tempi della Guerra Fredda in questo stealth game a scorrimento laterale in cui impersonerete un “controspione” alle prese con l’ennesima minaccia su scala mondiale. Nonostante i movimenti siano limitati all’asse X, la multiforme natura dei livelli da vita ad un’avventura da non prendere sotto gamba. La difficoltà è piuttosto alta, anche a “causa” dei livelli creati in modo causale ad ogni partita. Lo stile grafico è una chicca per palati fini.

5. Pyre (PC, PS4)

Supergiant Games è ormai sinonimo di giochi di qualità. Se non avete giocato a Bastion e Transistor filate subito dietro la lavagna, rimaneteci qualche ora e poi filate a scaricarli da qualsiasi store possibile. Già che ci siete prendete anche questo Pyre, un bizzarro mix fantasy tra uno sport futuristico e un party-based RPG. La visuale di gioco ricorda quella di popolari MOBA come League of Legends e DOTA 2, ma le meccaniche di gioco sono piuttosto classiche con scontri a turni tra squadre di tre personaggi. Lo stile grafico è ancora una volta eccelso, ma questo ormai è un biglietto da visita per i prodotti del team californiano.

4. Overcooked (PC, Xbox One, PS4, Switch)

Vista la sempre crescente smania per i cooking-show perché non tirare fuori un cooking-game? In principio venne Burger Time, parecchi anni dopo si affacciò alla ribalta (con grande successo) la serie Cooking Mama… praticamente un simulatore di Antonella Clerici. Ora è la volta di Overcooked, un divertente e adrenalinico party game in cui dovrete, preferibilmente insieme a qualche amico come sous-chef, preparare piatti sempre più difficili per accontentare le richieste di clienti decisamente inusuali. Il secondo capitolo è ancora più recente e migliora praticamente in tutto il suo predecessore, ma attualmente il suo prezzo è decisamente più alto. Da mettere in Wishlist.

3. Trackmania Turbo (PC, Xbox One, PS4)

Qui dobbiamo fare un piccolo salto indietro nel tempo visto che parliamo di un gioco uscito tra poco meno di 4 anni fa, ma anche ancora oggi rappresenta uno degli arcade-racer più divertenti di sempre. L’esperienza “mordi e fuggi” perfetta. Nessuna gara estenuante, niente modifiche tecniche esasperate, solo una miriade di percorsi su cui fare il miglior tempo possibile cercando di rimanere in pista. Facile? Probabilmente lo dite perché non avete visto quali diavolerie sono stati capaci di inventare gli sviluppatori del team Nadeo. Ciliegina sulla torta: la versione PS4 del gioco supporta il VR, ma tenete a portata di mano i sacchetti di carta.

2. Slay The Spire (PC, Xbox One, PS4, Switch, iOS)

Non è Pokémon, non è Hearthstone, è Slay The Spyre, una variazione sul tema dei Card-RPG con elementi Roguelike. Inizierete la vostra avventura in dungeon sempre più ramificati, nei quali combatterete per la vita a suon di carte Attacco/Difesa/Magia. Di tanto in tanto potrete recuperare energia o potenziarvi ma basterà una mossa falsa per dire addio al vostro eroe. Allora ricomincerete da capo ma con un mazzo più potente, con l’obiettivo di andare più avanti possibile. Vi assicuriamo che diventerà una vera e propria droga.

1. Nex Machina (PC, PS4)

Fino all’ultimo eravamo incerti se inserire Alienation o Nex Machina in cima ai nostri “consigli per gli acquisti”. Sono entrambi spettacolari titoli sviluppati da Housemarque, uno dei team più ca**uti e purtroppo snobbati del panorama, ma quest’ultimo è un arcade praticamente senza difetti e ha vinto sul filo di lana. Trattasi di uno sparatutto twin-stick con visuale dall’alto che fa della “Mania da Hi-Score” il suo punto di forza. Si può giocare per brevi sessioni o non staccarsi più, non dura molto ma ritornerete a giocarlo spesso anche per il solo, puro piacere di mettervi alla prova con un livello di difficoltà più elevato. Detto questo, se volete fare bingo acquistatelo insieme ad Alienation se volete anche un eccellente action in terza persona con elementi RPG.

 

 

Leggi anche