Home Arcade Focus On

Kobe Bryant: i venti videogame che lo hanno celebrato

Un omaggio a uno dei più grandi giocatori di basket di tutti i tempi, tragicamente scomparso nella giornata di domenica, attraverso i videogiochi che lo hanno ritratto

Nell’ultimo decennio il mondo del basket virtuale è stato dominato dalla serie 2K, ma in precedenza diverse software house si sono avventurate nel mondo della palla a spicchi. Tutte, con Kobe protagonista.

Kobe Bryant è morto. La notizia arriva sconvolgente. Colpisce come un pugno di un peso massimo. Un pugno allo stomaco, di quelli che toglie il respiro per degli attimi che sembrano eterni. Ma non solo. Oltre a togliere il respiro, fa male. Un dolore intenso, e devastante, che non si placherà dopo qualche secondo. E così una domenica sera normale, una di quelle serate che si doveva concludere guardando Napoli – Juventus in televisione, diventa qualcosa di diverso. Diventa un momento di riflessione con in sottofondo quella che ormai è diventata una partita di calcio come le altre. Una qualunque, che perde rapidamente di interesse. Perché nella mente scorrono tanti ricordi. Il pensiero vola a un ragazzino americano che si trasferisce con la famiglia in Italia. A un ragazzino che cresce, inizia a giocare a basket e, a soli diciassette anni, approda nella NBA. A un ragazzino che anno dopo anno diventa uomo. E poi campione, fuoriclasse, leggenda. In un mondo dello sport in cui si tende spesso a esagerare, e in cui è facile utilizzare termini roboanti a sproposito, Kobe se li meritava tutti. Kobe è entrato nell’immaginario collettivo per la sua storia e per le sue incredibili doti. Un uomo per cui le linee del campo erano un confine troppo stretto. Una vera e propria icona. Anche la storia dei videogiochi di basket, dal Draft del 1996 al suo ritiro (e oltre), è stata all’insegna di Kobe. Entra in scena già nella sua stagione da rookie, e per un ventennio abbondante diventa un personaggio che possiamo controllare con le nostri mani. Lo vediamo protagonista di evoluzioni incredibili nei titoli più marcatamente arcade. Oppure lo vediamo eseguire schemi e movimenti nelle simulazioni più realistiche. Console dopo console passa da pixel a poligoni, diventando anno dopo anno sempre più simile alla sua controparte reale. Arrivato a fine carriera è comparso, sempre da attore protagonista, in oltre una cinquantina di titoli. Ne abbiamo selezionati una ventina per voi, per ripercorrere la sua avventura tra Super Nintendo e Mega Drive, tra PlayStation e Xbox. Un viaggio con tante tappe, da vivere con un pizzico di malinconia. Un viaggio che, per quanto ci riguarda, si è concluso abbandonando il ruolo di semplici osservatori e indossando in maniera virtuale una maglietta dei Lakers. Vi consigliamo di fare come noi. Che sia del 1996 o del 2016. Che sia bianca, gialla o viola. Che abbia sulla schiena il numero 8 o il 24. Sia quel che sia. Basta che sia Kobe, pronto a esibirsi ancora una volta nel suo classico fade away o in una spettacolare schiacciata.

 NBA Live ‘97 (1996 – PC, PlayStation, Sega Saturn, Super Nes, Genesis)

NBA Action ‘98 (1997 – Saturn, PC)

Kobe Bryant in NBA Courtside (1998 – Nintendo 64)

NBA Fastbreak ‘98 (1997 – Psone)

NBA Showtime: NBA on NBC (1999 – Arcade, PlayStation, Dreamcast, Nintendo 64, Game Boy Color)

Virtua NBA (1999 – Arcade)

NBA Courtside 2: Featuring Kobe Bryant (1999 – Nintendo 64 – Game Boy Color)

NBA Jam 2001 (2000 – Game Boy)

NBA Hoopz (2001 – PlayStation, PlayStation 2, Dreamcast, Game Boy Color)

ESPN NBA 2Night 2002 (2002 – PlayStation 2, Xbox)

NBA Live 2003 (2002 – PlayStation, PlayStation 2, Xbox, GameCube, PC)

NBA Shootout 2003 (2002 – PlayStation, PlayStation 2)

NBA Ballers (2004 – PlayStation 2, Xbox)

NBA Street V3 (2005 – GameCube, PlayStation 2, Xbox)

NBA 09: The Inside (2008 – PlayStation 2, PlayStation 3, PlayStation Portable)

NBA Jam (2010 – PlayStation 3, Xbox 360, iOS, Windows Phone, Android, Mac)

NBA 2K10 (2009 – PC, PlayStation 3, PlayStation 2, PlayStation Portable, Xbox 360, Wii)

NBA Live 15 (2014 – Xbox One, PlayStation 4)

NBA 2K16 (2015 – PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One, Android, iOS)

NBA 2K20 (2019 – PC, PlayStation 4 , Xbox One, Nintendo Switch, Stadia)