Home Arcade Focus On

In attesa di Scarlett, Microsoft allarga gli orizzonti

Xbox non sorprende il suo pubblico ma consolida il suo credo per il presente e il futuro con una line-up di tutto rispetto

Non c'è solo la nuova Xbox, nel futuro videoludico di Microsoft.

Chi aspettava con ansia la GamesCom 2019 di Microsoft per dare una prima occhiata a Xbox Scarlett è rimasto sicuramente deluso, ma d’altronde la casa di Redmond non ha mai fatto mistero di voler alzare il sipario sul suo futuro il prossimo anno, quasi sicuramente all’E3. La puntata speciale di Inside Xbox in diretta da Colonia si è aperta con un pokerissimo di presentatori GGGIOVANI che fanno tanto “reboot di Beverly Hills 90210” ma con meno rughe e un budget sicuramente più basso.

Giochi, giochi, giochi

La prima parte è stata ovviamente dominata dai nuovi trailer che hanno gettato in pasto al famelico pubblico presente e online filmati in CG e inedito gameplay di titoli di prossima pubblicazione, dal cafonissimo Borderlands 3 al tie-in di Blair Witch, prodotto dalla divisione videogiochi della Lionsgate che ha intenzione di usare questo videogioco horror come trampolino per una nuova serie cinematografica e/o TV dedicate alla Strega di Blair. Promettente, ma per un giudizio definitivo dovrete attendere il 30 agosto. In mezzo alla conferenza hanno trovato spazio altri titoli di imminente pubblicazione: NBA 2K20 (con l’immancabile ospite NBA che il 90 % degli europei non ha riconosciuto), che avrà un’inedita modalità Carriera di stampo cinematografico costellata da ospiti di prestigio in versione poligonale come Idris Elba e Rosario Dawson; Wasteland 3 ha gonfiato i muscoli con un suggestivo filmato che ha messo in mostra un comparto grafico di eccellente livello e un gameplay strategico ancora più raffinato. Per chi volesse qualcosa di più scoppiettante abbiamo Empire of Sin, il simulatore di Al Capone che tutti aspettavamo e che uscirà nella primavera del 2020. Siamo in pieno proibizionismo e voi dovrete riuscire a imporre la vostra legge su tutta Chicago con ogni mezzo. Sembra roba da Rockstar Games e invece dietro c’è un team indipendente capitanato da John Romero e consorte… uno che in passato si è dilettato a inventare robetta tipo Doom e Quake. Diamogli fiducia, di cagate ne ha già fatte un po’, magari questa è la volta buona che si risolleva.

Sorprendente e promettente il free-to-play survival Vigor, lanciato proprio ieri in contemporanea con l’Inside Xbox. Al timone di comando in questo caso c’è un team assai esperto, Bohemia Interactive, responsabile in passato di ottimi titoli “guerriglieschi” come Operation FlashPoint e ArmA. Interessante anche GreedFall, RPG di stampo fantasy cavalleresco che non punta sicuramente sulla complessità grafica (il lungo story-trailer era bruttino a dire la verità) ma ha stile e promette una storia che si evolve in base alle scelte del giocatore. Ok, questa storia l’abbiamo sentita chissà quante volte e quasi mai si è rivelata vera, ma sognare non costa nulla.

Proprio quando il ritmo sembrava calare inesorabilmente ecco arrivare The Surge 2, un souls-like in salsa Sci-Fi che sembra essere venuto su niente male dopo aver tagliato un po’ i ponti con il primo capitolo. Robottoni cattivi, esoscheletri potenziati e tante, tante imprecazioni da tirare giù all’ennesimo Game Over che arriverà dopo un minimo errore. Se questo è il vostro pane aspettatelo con ansia fino al 24 Settembre.

Sul finire dello show Bungie ha fatto un ultimo, disperato tentativo di risollevare le sorti di Destiny 2 con l’espansione Ombre dal Profondo. I due poveri cristi saliti sul palco per illustrarne le novità avevano una faccia da “ieri mi hanno fregato la macchina e mentre la portavano via sono passati sopra al mio gatto”, ma sono comunque riusciti nel loro intento. A partire dal 1 Ottobre Destiny 2 riceverà un nuovo assalto chiamato The Scarlet Keep, una misteriosa modalità Nightmare Hunt: Servitude,  nuove mosse finali per ognuna delle classi e speciali Artefatti in grado di conferire dei bonus ai giocatori. Se a questo punto siete eccitati come una mangusta di fronte ad una cesta di cobra calmatevi perché il meglio deve ancora venire e si chiama Metro Exodus, di cui è stato mostrato in World Premiere l’interessante DLC intitolato “I Due Colonnelli” che introduce una nuova storia a tinte ancora più horror e una nuova arma, il lanciafiamme. Tale meraviglia è acquistabile separatamente o inclusa nel GamePass ed è disponibile da oggi, 20 Agosto.

Xbox Game Pass

Durante lo show Microsoft non ha ovviamente perso l’occasione di annunciare una nuova, succosa manciata di giochi che vanno a rimpinguare la già generosa offerta dell’Xbox Game Pass. Il servizio è già ora una piacevolissima realtà, ma sarà una delle punte di diamante del futuro di Xbox. In attesa di vedere come verrà trasformato con l’arrivo della nuova console, Brenda e Kelly sul palco hanno confermato l’arrivo istantaneo su XGP dell’edizione definitiva di Age of Empires (se non lo conoscete filate dietro la lavagna per un mese o due), dell’epopea spaziale Stellaris e di Devil May Cry 5. BOOOM… ma non è finita, nei prossimi giorni seguiranno Kingdom Come Deliverance, simulatore di vita, sangue e noia medievale, il divertentissimo Ape Out, action ad alto contenuto di peli di gorilla, l’action-RPG Bard’s Tale IV e lo stesso Blair Witch. Davvero niente male.

Gears, Gear ovunque!

La creatura di Cliff Bleszinski è cresciuta sempre più, fino a diventare uno dei simboli più riconoscibili della famiglia Xbox. L’abbandono del suo creatore l’ha un po’ smarrita e i fan ancora non hanno perdonato il mezzo passo falso di Gears of War 4. Il team The Coalition sta tentando di recuperare il terreno perduto con un quinto capitolo che sembra davvero esplosivo. Al gioco è stata dedicata una lunga parentesi alla fine dello show. Prima c’è stato spazio per un altro progetto, portato avanti insieme alla Funko, produttrice degli ormai stra-famosi Pop. Gears Pop è un giochino Battle Arena per dispositivi Mobile che uscirà il 22 agosto e vedrà protagonisti i personaggi della saga in versione “pupazzetto con gli occhi rotondi e la testa gigante”. Carino? Carino, ma da Gears noi vogliamo solo una cosa: sangue. Circa 20 minuti di fine show sono stati tutti per lui e sono iniziati con un trailer amarcord che ha ripercorso la storia del successo di questo franchise e la sua innegabile influenza sul mondo dei videogiochi. Una breve pausa in compagnia di Brandon e Kelly versione Microsoft e finalmente arriva la ciccia al sangue. Il nuovo trailer era dedicato alla nuovissima modalità Orda, il cuore del multiplayer di Gears 5 che permetterà a cinque giocatori di scegliere una serie di nuovi personaggi (oltre ovviamente a quelli storici) e abilità specifiche per ognuno di essi. L’inferiorità numerica sarà la regola, non l’eccezione, per questo sarà necessario coordinare al meglio le forze e sfruttare ogni singolo proiettile. Come già avveniva in passato, tra un round e l’altro sarà possibile costruire e potenziare fortificazioni lungo le mappe e modificare i personaggi con un numero di armi e accessori mai visto prima. Novità assoluta la Power Taps, una meccanica che consente di muovere le proprie basi per conquistare nuove zone e ricompense aggiuntive. Ciliegina sulla torta l’Halo Reach Pack, che aggiungerà nuovi accessori, skin e personaggi dedicati al gioco sviluppato da Bungie Studios nel 2010. Tutto questo sarà accessibile a partire dal 10 Settembre 2019, quattro giorni prima se siete in possesso di un Xbox Game Pass Ultimate.

Competizione senza confini

Le modalità competitive nei videogiochi rivestono già ora un ruolo di prim’ordine, ma nei prossimi anni saranno ancora più importanti. Durante la GamesCom 2019 di Microsoft abbiamo potuto dare un primo sguardo alla modalità Ghost War di Ghost Recon Breakpoint, nuovo capitolo della saga Ubisoft un tempo basata sulle opere letterarie di Tom Clancy ma ormai da tempo capace di camminare (anzi, correre) anche con le proprie gambe. È una modalità PvP (Player Vs Player) per due squadre da quattro giocatori, divisa in due modalità e sei mappe. I giocatori potranno scegliere tra quattro classi di personaggi e gettarsi nella mischia in quella che può considerarsi una vera e propria mini-Battle Royale.

È tornato in grande spolvero anche Playerunknown’s Battlegrounds, ovvero il titolo che ha dato il via alla “moda” dei Battle Royale. La quarta stagione del gioco, chiamata opportunamente Aftermath, punta al rilancio in grande stile (non che se ne sia mai andato) con nuove mappe, nuovi oggetti e nuove modalità che dovrebbero permettergli di tornare a competere ad armi pari con i rivali più acerrimi, Apex Legends e soprattutto Fortnite. Soprattutto però, la Season 4 disponibile dal 27 Agosto consentirà il cross-play tra utenti Xbox e PlayStation.

Nuovi controller

L’hardware che i fan Xbox avrebbero voluto vedere sul palco era un altro, ma in tempi di magra ci si accontenta di tutto. Non contenta di aver offerto al suo pubblico la possibilità di creare i propri controller personalizzati sull’apposito sito, Microsoft ha annunciato due nuovi modelli che sono stati presentati sul palco come solo la voce fuori campo di “Ok Il Prezzo è Giusto” avrebbe saputo fare. Si chiamano Night Ops Camo e Sport Blue. Il primo è stato definito “organic camouflage” ed è perfetto per chi ama giocare con la propria console durante un’incursione in Kurdistan. Potete stare certi che il nemico non noterà il logo Xbox illuminato al centro del pad. Per chi volesse c’è anche la maglietta in tinta, venduta separatamente. Il secondo controller è più sbarazzino e come il nome suggerisce è stato pensato per chi gioca mentre fa sport. Impossibile? Provate a infilare una Xbox One in una di quelle fasce elastiche da braccio e ve ne accorgerete… tra l’altro da Decathlon le stanno vendendo con il 3×2. Scherzi a parte, entrambi i controller sono già disponibili per il pre-order a 64.99 Euro.

Alla prossima!

Delusi? Esaltati? Qualunque sia il vostro stato d’animo dopo l’Inside Xbox di Microsoft a Colonia sappiate che prima della fine dell’anno la casa di Redmond ha fissato un altro appuntamento per i suoi fan. Dal 14 al 16 Novembre a Londra si svolgerà l’X019, lo “show dedicato a tutto ciò che è Xbox” e hanno promesso che sarà qualcosa di GRANDE. Anche in questo caso non aspettiamoci annunci riguardanti Scarlett o xCloud, anche se la presenza del boss Phil Spencer mantiene accesa una speranza, ma sicuramente arriverà qualche annuncio a sorpresa e ulteriori evoluzioni sui servizi legati ad Xbox. Come si dice in questi casi… Stay Tuned!

Leggi anche