Home Arcade Focus On

Il Coronavirus ha fatto la fortuna dei videogame

Lo rivela il consueto rapporto di NPD, relativo al mese di aprile, che mostra dati impressionanti per videogame e console

Final Fantasy VII Remake.

Un po’ lo si era intuito, che la pandemia da Coronavirus, e relativi lockdown, avrebbero se non altro dato una spinta al mercato dei videogame. Pochi, però, avevano saputo quantificare questo incremento.

A farlo, per bene, ci ha pensato la società NDP, specializzata in ricerche di mercato, che ha pubblicato un assaggio del suo studio relativo al mese di aprile 2020. Le vendite di software videoludico, rispetto allo scorso anno, sono aumentate del 55%, toccando i 662 milioni di dollari. Un vero record, visto che per arrivare a cifre simili si deve tornare all’aprile del 2008 (642 milioni di dollari). Tra i best-seller, rileva sempre NDP, ci sono il remake di Final Fantasy VII, che tra l’altro detiene ancora il primato di titolo PS4 più venduto dell’anno; Call of Duty: Modern Warfare e Animal Crossing: New Horizons. 

Questo ricco aprile, in tema di videogame, ha portato a un aumento di vendite del 6% rispetto ai primi quattro mesi del 2019, sfondando il muro dei 2 miliardi di dollari. E considerate che il periodo post-natalizio è uno dei più deboli dell’anno, per questo mercato. La classifica di vendite per aprile, dunque, è la seguente:

  1. Final Fantasy 7: Remake
  2. Call of Duty: Modern Warfare 2019
  3. Animal Crossing: New Horizons*
  4. NBA 2K20
  5. Grand Theft Auto 5
  6. Resident Evil 3
  7. Call of Duty: Modern Warfare Remastered
  8. MLB The Show 20
  9. Madden NFL 20
  10. Red Dead Redemption 2

 

Buone notizie anche sotto il profilo dell’hardware, con un aumento del 163% rispetto allo all’aprile 2019, pari a 420 milioni di dollari. A dominare la classifica di vendita, in questo caso, Nintendo Switch. Per gli accessori e le game card, invece, si parla di un aumento del 49%, pari a 384 milioni. Incassi record, per uno dei pochi mercati ad aver tratto vantaggio da questa situazione.

 

Leggi anche