Home Arcade Focus On

I pronostici del ritorno degli ottavi di Champion, secondo Fifa 20

FIFA 20 ci riporta in campo con i pronostici degli incontri di ritorno degli ottavi di finale di Champions League

Quali squadre si qualificheranno ai quarti di finale? Secondo FIFA saranno Atalanta, Tottenham, Athletico Madrid e Borussia Dortmund.

Ci siamo. È il giorno delle prime eliminazioni. La Champions League è entrata nel vivo e, in un clima purtroppo surreale, si appresta a decretare il primo poker squadre qualificate per i quarti di finale. Dopo le partite di andata alcune situazioni sembrano cristallizzate, altre invece potrebbero regalare capovolgimenti e colpi di scena. Cosa succederà? Proviamo a capirlo insieme a FIFA 20.

Valencia – Atalanta

Il Mestalla virtuale di FIFA 20, al contrario di quello reale che stasera sarà privo di pubblico, è una bolgia. Gli spalti sono gremiti e il pubblico incita i giocatori del Valencia sin dal riscaldamento. L’incontro inizia bene per gli spagnoli, che al quinto minuto passano in vantaggio con una precisa conclusione a fil di palo di Gameiro. La situazione ideale per una trionfale rimonta, che però non verifica. L’Atalanta non sembra subire alcun contraccolpo psicologico ed è bravissima a ricompattarsi. Gli uomini di Gasperini macinano gioco, controllano le folate offensive degli avversari e si spingono in avanti con discreta pericolosità fino a raggiungere il pareggio allo scadere del primo tempo con l’ormai classico inserimento di Gosens. La ripresa procede senza particolari sussulti, con un Valencia volonteroso ma incapace di pungere. Un doppio lampo intorno alla mezz’ora fissa il punteggio sul risultato finale. Segna Gameiro e, giusto il tempo di mettere la palla al centro, risponde Ilicic. Gli ultimi dieci minuti sono pura accademia, e la qualificazione atalantina diventa realtà al triplice fischio.

Risultato 2 – 2 (Gameiro, Gosens, Gameiro, Ilicic)

La prestazione di Ilicic è da otto in pagella. Non che ci sia molto di cui stupirsi, di questi tempi.

 RB Lipsia – Tottenham

Gli uomini di Mourinho sono chiamati all’impresa. Devono ribaltare il risultato dell’incontro di andata, e devono riuscire a farlo senza avere a disposizione giocatori del calibro di Kane e Son. Però c’è lui. Lucas Moura, che ha dimostrato lo scorso anno di esaltarsi quando sente la musichetta della Champions League. È proprio l’attaccante brasiliano il primo ad andare a segno, con un pezzo di bravura che ne esalta la velocità e le doti tecniche. Il Lipsia è stordito, forse addirittura spaventato, e per tutto il primo tempo non riesce a trovare il bandolo della matassa. Quando Lo Celso viene imbeccato in area di rigore da Ndombele, per l’argentino è un gioco da ragazzi raddoppiare. La ripresa vede la squadra tedesca all’arrembaggio sin dai primi istanti. Le azioni si susseguono tambureggianti, ma senza particolare costrutto. Una collezione di calci d’angolo che non porta a nulla di concreto, se non a una traversa colpita da Nkunku. A fine incontro Mourinho festeggia la qualificazione in attesa del sorteggio per i quarti di finale.

Risultato 0 – 2 (Lucas Moura, Lo Celso)

Il raddoppio di Lo Celso nelle fasi finali del primo tempo ribalta il risultato dell’andata e consegna la qualificazione al Tottenham.

Liverpool – Atletico Madrid

Dopo il risultato dell’incontro di andata, per certi versi clamoroso, il Liverpool è chiamato all’impresa ad Anfield. Gli uomini di Klopp partono forte e cercano sin dai primi minuti di mettere sotto pressione i colchoneros. Manovre rapidi, cambi di fronte repentini, inserimenti centrali e sulle fasce. Un repertorio completo, tanto spettacolare da vedere quanto poco efficace al lato pratico. La squadra di Simeone è infatti concentrata, compatta, quadrata e riesce a rintuzzare (non senza difficoltà) ogni attacco, alleggerendo la situazione di tanto in tanto con rapidi contropiedi. È proprio in una di queste ripartenze che Joao Felix mostra tutte le sue doti. Dribbling e gol che ammutolisce gli spettatori. Il primo tempo si conclude con una clamorosa occasione mancata da Roberto Firmino, che si redime (almeno in parte) pareggiando a metà ripresa. Gli ultimi minuti sono leggendari. Il Liverpool alza il ritmo e l’Atletico sfrutta ogni occasione per rosicchiare qualche secondo sul cronometro. Al fischio finale, la sorpresa è servita.

Risultato 1 – 1 (Joao Felix, Firmino)

La sorpresa più clamorosa della giornata di FIFA 20 è sicuramente l’eliminazione del Liverpool campione in carica.

PSG – Borussia Dortmund

La montagna ha partorito il topolino. Con questa espressione potremmo definire l’incontro tra PSG e Borussia Dortmund. Considerando la bontà dei reparti offensivi delle due squadre ci attendevamo una partita emozionante. Le nostre aspettative sono andate deluse. Malamente deluse. I novanta minuti di gioco hanno offerto ben poche emozioni, con qualche conclusione dalla distanza e tanta, tanta confusione. Mentre il PSG cercava in qualche modo di sfruttare il talento dei singoli più che le manovre di squadra, il Borussia Dortmund si è difeso in maniera ordinata, limitando al minimo i rischi. Tra uno sbadiglio e l’altro gli unici sussulti sono derivati da un paio di conclusioni di Icardi e da una (non certo impossibile) parata di Navas su Witsel. La fine della partita sancisce l’ennesima stagione fallimentare in campo europeo dei parigini.

Risultato 0 – 0

Il Borussia Dortmund non ha faticato più di tanto a conquistare la qualificazione a danno del PSG.