Home Arcade Focus On

I 10 migliori videogame gratuiti da giocare in quarantena

Se avete già finito il backlog e non volete finire i vostri risparmi in giochi nuovi, abbiamo la soluzione gratuita che fa per voi

Ah, se solo ci fosse una bella scusa per stare in casa tutto il giorno a giocare a CoD: War Zone…

L’obbligo di stare a casa per un mese non è un’eventualità che possa spaventare un videogiocatore. Al di là della facile ironia sul non uscire anche prima dell’emergenza, qualunque videogiocatore ha un bakclog di titoli comprati e mai avviati che gli consente di dormire sereno, almeno per la prima settimana o due. Poi, visto il tempo a disposizione, anche quella lista finirà per assottigliarsi e con l’apocalisse economica che ci attenderà quando quella sanitaria sarà tramontata, meglio andarci cauti con gli acquisti. Come risolvere il dilemma, allora? Una buona alternativa può essere rappresentata dal vasto catalogo di free to play (giochi scaricabili gratis, in cui eventualmente pagare componenti aggiuntive) ormai disponibili su ogni piattaforma, proprio come la selezione di 10 titoli che vi attende qui sotto.

10. Brawlhalla

L’ispirazione alla base di Brawlhalla è evidente a tutti fin da subito: Super Smash Bros. Poiché sul mercato non c’è un altro titolo con la stessa formula, Brawlhalla è la migliore alternativa al picchiaduro disponibile in esclusiva su Switch, nonché l’unica per chiunque non possieda una console Nintendo. Sarebbe ingiusto però liquidare il titolo Ubisoft a mero rimpiazzo. Non solo innova il genere con l’introduzione di wall jump e scalate, ma offre anche un bilanciamento quasi perfetto oltre a un matchmaking da urlo. I picchiaduro free to play non sono molti, ma difficilmente ne troverete uno migliore di questo.

Brawlhalla unisce le meccaniche di Super Smash Bros. a uno stile grafico che ricorda Brawl Stars.

9. 3on3 Freestyle

Siamo tutti chiusi in casa e fuori iniziano a fiorire le belle giornate. La sentite anche voi quella voglia di matta di un salto al campetto? 3on3 Freestyle è quanto di più vicino a quell’esperienza si possa provare gratis ed evitandosi una sanzione amministrativa. Lo spirito è arcade, si gioca tre contro tre e solo online, sia in partite competitive che in scontri tra amici. L’Unreal Engine 4 garantisce una buona grafica cartoonesca. La profondità non è pazzesca, ma si lascia giocare per diverse ore con entusiasmo.

Le partite non sono rigorose, ma nemmeno eccessive come NBA Jam, inoltre ogni giocatore ha caratteristiche ben definite.

8. Powerstar Golf

Eccezione agli altri titoli di questa lista, Powerstar Golf è l’unico titolo non disponibile su più sistemi, ma solo su Xbox One: una deroga motivata non solo dalla scarsità di titoli sportivi nell’elenco, ma anche dalla bontà del gioco in oggetto. Non bisogna infatti farsi ingannare dallo stile che strizza l’occhio all’animazione: la fisica è rigorosa e il design dei tracciati eccezionale. In aggiunta si può apprezzare anche una spruzzata di elementi RPG, che non guastano mai.

Dopo tutti questi giorni in casa, l’idea di una bella passeggiata su un prato verde è quasi commovente.

7. World of Tanks

11 nazioni, 500 veicoli, oltre 70 mappe: bastano i numeri a rendere l’idea di quale titolo monumentale sia World of Tanks. Il focus, ovviamente, è sulla riproduzione di un numero enorme di carri armati e sui loro scontri, immersi in un contesto dove la strategia la fa da padrone. Sbloccare nuove veicoli è un percorso lento, ma gratificante. D’altra parte, non avrete mica altro da fare, no?

Per i patito della riproduzione di mezzi militari, World of Tanks è quasi una bibbia.

6. Dauntless

Se avete sempre guardato Monster Hunter con un misto di curiosità e timore, Dauntless è il gioco che fa per voi. La formula è esattamente quella, con mostri grandi, enormi, giganteschi e titanici da abbattere sfruttando le proprie abilità (e il supporto di altri giocatori). Dauntless ha dalla sua l’accessibilità. Potrete iniziare oggi e divertirvi da subito, senza passare ore a studiare menù e funzionalità. Basta entrare in gioco, abbattere i primi mostriciattoli e iniziare subito a raccogliere nuovi elementi per andare a caccia di mostri sempre più impegnativi. La possibilità di giocare con amici anche su piattaforme diverse è un valore aggiunto.

L’idea geniale di Dauntless è di prendere una formula poco diffusa e renderla accessibile anche all’ultimo arrivato.

5. War Thunder

Nessuno di noi sa quando questa situazione finirà, ma se pensate che la reclusione possa durare ancora a lungo, War Thunder è il genere di progetto a lungo termine che fa per voi. Il gioco è un tripudio di menu e funzionalità, tutte al servizio di una riproduzione in salsa arcade di uno scenario bellico che include veicoli di ogni tipo impiegati su campi di battaglia sparsi per il mondo intero.

In questi giorni i campi di battaglia di War Thunder devono essere più affollati che mai: per fortuna c’è spazio per un sacco di giocatori.

4. SMITE

Forse il momento dei MOBA è ormai tramontato, ma SMITE tiene alta la bandiera ormai dal 2014, senza per altro mostrare sensibili segnali di cedimento. Oggi il suo roster di divinità con cui darsi battaglia è lievitato in maniera impressionante, anche se la curva di difficoltà da affrontare per lanciarsi nella mischia non è delle più dolci. La ricompensa è una community ancora molto attiva, soprattutto su console.

La sezione social della home di Xbox One è tutt’oggi affollata di video e commenti su SMITE, segno di un successo che non accenna a scemare.

3. PES 2020 Lite

Se tutto ciò che vi interessa di PES è la modalità MyClub, ovvero FUT in salsa Konami, davvero non vi serve altro oltre a PES 2020 Lite per affrontare il resto della pandemia. La base è quella del miglior titolo calcistico di questa generazione (forse tra i migliori di sempre) sforbiciato di una serie di modalità, ma gratuito. Insomma, non c’è la Master League, ma potete farvi le amichevoli sul divano con chiunque sia sequestrato in casa insieme a voi, o costruire il vostro Club e lanciarlo alla conquista delle classifiche mondiali.

PES 2020 è uno dei migliori di sempre: se non vi interessa il comparto offline lanciatevi sulla versione Lite e giocate sereni.

2. Fortnite

Ogni descrizione è superflua: persino il custode del più sperduto faro in Patagonia sa cosa sia. E lo sa perché ci gioca. Se volete combattere la solitudine, oggi non c’è un altro gioco che possa farvi sentire parte di un qualcosa di più grande allo stesso modo. E non fate gli snob: è divertente e in alcuni meccanismi per nulla banale. Inoltre viene aggiornato con costanza e ogni paio di mesi spunta qualcosa di nuovo, senza contare gli eventi speciali a tema. Se poi avete un figlio, un fratello minore o un nipotino, questo è l’unico argomento con cui è possibile attaccare bottone: insomma, vi tocca.

Se volete evitare di essere falcidiati da ragazzini molto più forti di voi, giocate di mattina mentre loro assistono alle lezioni online.

1. Call of Duty: War Zone

Graziato anche da un tempismo perfetto, il battle royale di Activision è il titolo del momento. Le similitudini con PUBG, Fortnite e simili sono numerose, ma non mancano piccole e grandi differenze. La più rilevante è il Gulag: una mini arena in cui si affronta un altro giocatore dopo essere stati uccisi per poter tornare in partita. Non serve possedere CoD: Modern Warfare per giocarci, si tratta infatti di una modalità a parte e gratuita. Fate solo spazio sul vostro hard disk, il pacchetto pesa quasi 100 GB.

Lo sapevate? I giocatori del Napoli, visto che non possono allenarsi, hanno lanciato la sfida ai loro tifodi su CoD: War Zone.

 

Leggi anche