Home Arcade Focus On

E3 2019: per Ubisoft, tanta tradizione e qualche azzardo

Le luci si sono spente anche sulla conferenza del publisher francese, che ha giocato in modo conservativo pur dispensando qualche piccola sorpresa

La presentazione di Ubisoft è stata una delle più convincenti della fiera losangelina.

Splinter Cell sì o Splinter Cell no? Michel Ancel che fine ha fatto? Il nuovo Assassin’s Creed uscirà quest’anno e sarà il rumoreggiato Ragnarok? Beyond Good & Evil 2 arriverà direttamente sulle console next-gen? Ma di Skulls & Bones che si dice invece? Il pre-E3 di Ubisoft è stato pieno di rumor ma anche di annunci più o meno ufficiali come quelli di Ghost Recon Breakpoint, Watch Dogs Legion e Rainbow Six Quarantine. Ora che le luci sulla conferenza del publisher transalpino si sono spente, quanto di scontato e quanto di imprevedibile si è visto? L’inizio è stato suggestivo grazie ad un breve concerto dal vivo dedicato alle più belle musiche tratte saga degli Assassini, accompagnate da un montaggio di filmati tratti da vari capitoli. Vi risparmiamo i dettagli sulle successive chiacchierate tra gli host della serata e passiamo al sodo. I giochi del futuro, prossimo e remoto.

Categoria: Studente che ama ribellarsi al sistema

Si parte con uno dei giochi “leakati” nei giorni scorsi, il nuovo Watch Dogs Legion. Siamo nella Londra post-Brexit, un futuro prossimo che Ubisoft prevede disastroso: governo allo sbando e città sotto il controllo militare. Faremo parte di una non precisata resistenza ma per la prima volta non esisterà un personaggio principale. Il titolo Legion si spiega con la possibilità di utilizzare una miriade di NPC con abilità differenti e reclutabili in base alle esigenze del momento. Nota interessante: esiste il permadeath. Quando uno dei vostri personaggi morirà non potrà essere riportato in vita e dovrete per forza proseguire nei panni di un altro “legionario”. Il mood è serio per non dire cupo ma il giocato ha mostrato anche momenti più leggeri… che ne dite di vestire i panni di una vecchina esperta in gadget tecnologici? Nei negozi il 6 Marzo 2020.

Categoria: Studente che viene sempre punito

La quantità di attori coinvolti nei videogiochi sta aumentando in modo esponenziale. Dopo l’apparizione a sorpresa di Keanu Reeves in Cyberpunk 2077, oggi è stata la volta di Jon Bernthal, carismatico protagonista della serie The Punisher e anche villain del nuovo Ghost Recon Breakpoint. Il buon Jon è salito sul palco per esprimere la propria gratitudine a Ubisoft e si è portato dietro il più bel pitbull che si sia mai visto. Il gioco promette bene e sembra più orientato verso il survival rispetto a Wildlands. L’uscita non è troppo distante, lo vedremo il 4 ottobre prossimo sulle due console attuali di casa Sony e Microsoft, oltre che su PC. Nel frattempo gli sviluppatori terranno vari eventi per coinvolgere i giocatori nella lavorazione ed evoluzione del gioco.

Categoria: Studente che passa tutte le sere in discoteca

Poteva forse mancare Just Dance ad una conferenza Ubisoft? Ovviamente no e infatti nel bel mezzo dello show è puntualmente arrivato il capitolo che festeggia i 10 anni della serie, presentato con un balletto dal vivo estremamente colorato, estremamente vivace ma francamente evitabile. Novità? Non particolarmente degne di nota, d’altronde cosa potete aspettarvi da un “simulatore” di ballo se non nuove canzoni, nuove routine e nuovi modi per metterci in ridicolo con gli amici durante le lunghe serate invernali? Sì, perché l’uscita è prevista in piena brutta stagione, il prossimo Novembre. Ma volete sapere qual è la cosa più incredibile? Uscirà anche su Wii!

Categoria: Studente assente per malattia

Un misterioso trailer a tinte horror ha introdotto una delle sorprese dell’evento: Rainbow Six Quarantine, sparatutto co-op decisamente diverso nelle atmosfere rispetto alle ultime uscite della serie firmata Tom Clancy. Il gioco non avrà modalità PvP ma sarà totalmente orientato verso il PvE (Player Versus Environment). Non sono stati rilasciati particolari dettagli sulla “trama”, per ora sappiamo che dovremo vedercela con una misteriosa infezione, cosa che fa pensare anche a qualche lieve elemento survival? Ne abbiamo avuto solo un piccolissimo assaggio ma abbastanza promettente, non vediamo l’ora di saperne di più. Anche in questo caso l’uscita è prevista per i primi mesi del 2020.

Categoria: Studente che ruba la carta di credito al padre

Ci mancava un bel servizio a pagamento? Dopo Netflix, Amazon Prime, Spotify, Disney Plus e via dicendo, ecco arrivare UPLAY+. Sarà disponibile a partire dal 3 Settembre 2019 e il suo funzionamento sarà sostanzialmente lo stesso di tutti gli altri: un abbonamento (il prezzo di 14.90 Euro al mese è un po’ troppo sopra la media) per un accesso illimitato ad una libreria di oltre 100 titoli PC passati, presenti e futuri in continua espansione. Gli abbonati avranno inoltre la possibilità di provare le nuove uscite con tre giorni di anticipo. Se siete curiosi potete iscrivervi fin da ora alla prova gratuita che durerà dal 3 al 30 Settembre

Categoria: Studente che viene a scuola con i pattini

Anche questo era uno dei titoli “leakati” prima dell’inizio della fiera. Si chiama Roller Champions ed è un gioco a base di pattini, palloni e schiaffoni. Praticamente un incrocio tra il vecchio Rollerball e il Quidditch di Harry Potter. Si gioca in due squadre con l’obiettivo di infilare una palla in un cerchio posto ai bordi di una pista di pattinaggio ovale che consente anche i wall-run. Uno sportivo con un’anima da arcade puro e poche regole. Rocket League ci ha insegnato che titoli del genere possono essere dannatamente divertenti, lo attendiamo al varco con ansia.

Categoria: Studente con grandi poteri e grandi responsabilità

La fine di una conferenza E3 riserva spesso sorprese e anche sul palco Ubisoft questa regola è stata rispettata. Il rumoreggiato titolo Zelda-like si è mostrato al pubblico. Si chiama Gods & Monsters e come il titolo suggerisce è basato sui miti e le leggende del passato, dell’Antica Grecia per essere precisi. Nel breve teaser che trovate qui nelle vicinanze si notano una gorgone e un’arpia contro la quale il protagonista si scaglia armato di una particolare arma. L’avventura è in sviluppo da ben quattro anni presso lo studio responsabile di Assassin’s Creed Odyssey (ovviamente!) e non dovremo attendere poi molto per giocarci, il 25 febbraio 2020 arriverà su tutte le console attuali e su PC.

Categoria: Studenti che torneranno… prima o poi!

I due punti interrogativi più grandi nel futuro di Ubisoft si chiamano Beyond Good & Evil 2 e Skulls & Bones. Il primo è stato annunciato eoni fa. Dato per disperso più volte è risorto dalle ceneri un anno fa e ultimamente si è intravisto per qualche minuto durante una mini-presentazione che ha preceduto l’E3. Sembra venire su davvero bene ma le sue proporzioni stanno crescendo forse anche oltre le aspettative degli sviluppatori, speriamo non diventi l’ennesimo vaporware. Il simulatore di pirati si porta invece sulle spalle un paio di anni abbondanti, pieni di speranze e timori. Tutti ne rimanemmo affascinati quando venne presentato due E3 fa ma da allora le informazioni e soprattutto il giocato sono arrivati con il contagocce. Li vedremo entrambi nella seconda metà del 2020… speriamo.

Leggi anche