Weah è il nuovo presidente della Liberia

L'ex attaccante del Milan e Pallone d'Oro succede al Premio Nobel per la Pace Ellen Johnson Sirleaf, prima donna africana ad essere stata eletta presidente

George Weah, 51 anni, nuovo presidente della Liberia, foto via Facebook


Ex calciatore del Milan e unico giocatore africano ad aver vinto il Pallone d’Oro, premiato come miglior giocatore africano del ventesimo secolo, da oggi George Weah diventa presidente della Liberia. Dato per favorito dai sondaggi, l’ex campione ha battuto al ballottaggio il rivale Joseph Boakai, superando il 60 per cento dei voti.

Weah prenderà così il posto di Ellen Johnson Sirleaf, premio Nobel per la Pace e prima donna africana ad essere stata eletta presidente: la successione fra Sirleaf e Weah, inoltre, sarà il primo passaggio di poteri pacifico nella storia della Liberia.

George Weah con la maglia del Milan nella stagione 96-97, foto via Wikimedia



La vittoria di Waeh è stata acclamata per le strade di Mongrovia, la capitale del Paese. Al primo turno tenutosi ad ottobre, l’ex Pantera Nera del Milan aveva ottenuto il 38,4% delle preferenze, circa 10 punti in più del rivale. La Liberia viene da 10 anni tragici, dopo la sanguinosa guerra civile conclusasi intorno al 2005 durante l’elezione di Sirleaf, la crisi dell’Ebola del 2014 ha ucciso circa 5mila persone mentre la recessione economica faceva crollare il Pil del Paese.