Hold it in - The Melvins
Recensioni

Hold it in
The Melvins


Cosa succede quando due Butthole Surfers – se non li conoscete rimediate quanto prima – si uniscono ai Melvins?

Ho pregato che Hold It In fosse all’altezza delle mie aspettative e, alleluia, è andata proprio così. Dodici tracce in grado di emozionare ancora chi nei primissimi anni ’90 raggiungeva la maggiore età e si godeva in diretta l’apoteosi del vero alternative, se proprio vogliamo usare questo termine.

Melassona sludge, tributi ai Kiss, paura e delirio in musica e furore alieno. You Can Make Me Wait è la mia preferita, ditemi cosa si sono fatti quando l’hanno scritta che lo voglio anch’io.

Altre notizie su: