Primus & the Chocolate Factory with the Fungi Ensemble - Primus
Recensioni

Primus & the Chocolate Factory with the Fungi Ensemble
Primus


Un primo ascolto distratto dell’ultimo lp dei Primus, una dissonante e lugubre rivisitazione della colonna sonora di Willy Wonka & la fabbrica di cioccolato (1971), aveva risvegliato in me mai sopiti sentimenti di odio nei confronti della coppia Claypool/LaLonde.

Troppe volte mi sono scoperto a non trovare un perché ai loro deliri autoindulgenti e la scelta di Willy Wonka come soggetto, l’equivalente nerd di Una poltrona per due nei palinsesti natalizi di tutto il mondo, mi ha fatto storcere il naso, pensando a un altro album di cazzate giustificabile solo con l’oramai imperante: “Però dai, fa ridere”.

E invece è arrivata lei, Farewell Wonkites, un lamento nella migliore tradizione di outro come Alma Mater di Alice Cooper. A metà strada tra l’ultimo Neil Young e Ry Cooder, mi ha fatto riascoltare tutto l’album in loop per giorni e non ho problemi ad ammettere che mi è piaciuto, e anche molto. Les Claypool, grandissimo fan del film originale del 1971, deve aver pensato Primus & the Chocolate Factory with the Fungi Ensemble tutta la vita, e si sente.

Se Candy Man è un classico brano dei Primus, Cheer Up Charlie è colossale nell’arrangiamento e strizza l’occhio all’Alice Cooper di DaDa. Erano anni che non sentivo roba così buona e quello che stavo liquidando come una cagata pazzesca è in verità un bellissimo lp, originale e affascinante.

Altre notizie su: