La formula magica di Nicolò Caimi

Il dietro le quinte del reportage firmato da Giampaolo Vimercati dedicato alle acrobazie acquatiche del campione italiano di wakeboard.

In equilibrio tra onde e alligatori, Nicolò Caimi, campione italiano di wakeboard, racconta su Rolling Stone di febbraio una passione nata a 3 anni. Più forte di paure e infortuni. E ci svela il segreto delle sue acrobazie, in acqua come nella vita, in Florida oppure a Como. Il video di backstage è solo un assaggio della clip con tutte le acrobazie di Caimi, presto online su Rollingstone.it. Stay tuned.

A cinque anni ho capito
che non sarei mai sceso dalla tavola:
è stato amore a prima vista

Ma per raccontare le origini di un simile talento, servirebbe anche uno spin-off sulla vita dei suoi genitori: «Mia mamma gareggiava nelle categorie femminili di sci nautico, nella disciplina velocità, mentre papà faceva il pilota per suo fratello. Si sono conosciuti praticando questo sport». Se a questo quadretto si aggiunge che Nicolò e il wakeboard sono nati entrambi nel 1996, la congiunzione astrale è completa. «Il mio debutto con la tavola ai piedi è stato pazzesco. Una sensazione stranissima, un amore istantaneo: ho capito che da lì sopra non sarei sceso mai più».

CAIMI WAKEBOARD - Foto di Giampaolo Vimercati

CAIMI WAKEBOARD – Foto di Giampaolo VImenrcati

Video realizzato da Videogang Production, powered by Jaguar Land Rover. Foto GiaMpaolo Vimercati, Styling Federica Meacci.