Lezioni di cumbia mondiale in una playlist

Nasce l'Istituto Italiano di Cumbia, un viaggio attraverso i suoni elettronici dell'America Latina verso la scoperta della Selva Interiore con una playlist prima che il palco si trasformi in un ring

La Tempesta dischi si riscalda e diventa La Tempesta Sur: un etichetta che nasce per promuovere il sound proveniente dal sur, dall’America Latina, portandolo in Italia assieme a 9 nuovi nomi provenienti da altrettante città italiane. Cacao Mental da Milano, Malagiunta per Torino, Ucronic da Pordenone, i romani Los3saltos e Franiko Calavera, sono solo alcuni dei rappresntanti della scena Spaghetti Cumbia!

Gruppi, cantanti, producer, dj e collettivi musicali, per una scena inedita alla ricerca della Selva Interiore di ognuno di noi attraverso un genere musicale nato in Colombia che, trapassando tutta l’America, trova ora una sua voce italiana nell’Istituto Italiano di Cumbia: l’incarnazione sonora di un cambiamento antropologico in una scena musicale che unisce la musica popolare a suoni elettrici ed elettronici, domati dalla grattugia (güiro) che caratterizza il ritmo cumbiero in tutte le sue declinazioni.

Per l’occasione esce una compilation che raccoglie tutti i rappresentati italiani della Cumbia e lanciata dal video realizzato per La Grana di Tre Allegri Ragazzi Morti e Ucronic. In attesa di vedere tutti i rappresentanti dello Spaghetti Cumbia sul palco del Miami nella notte del 27 maggio – dove il palco lascerà il posto a un vero e proprio ring in mezzo alla pista – ecco una playlist, scelta direttamente da loro, pr prepararci al meglio all’appuntamento coi nomi più importanti della scena. Un viaggio dalla Colombia a Brooklin per ballare la musica nuova con le radici nella nostra foresta interiore, pronti? Ahì Va!

“Alegria por un zumo de naranja con Panela” di Romperayos (Bogotà, Colombia)

Cumbia elettro-minimalista che fa un viaggio appassionante tra le sonorità tropicali della costa colombiana.

“Cumbietiope” di Frente Cumbiero (Bogotà, Colombia)

Mario Galeano Toro (aka Frente Cumbiero) in questo pezzo, insieme all’immenso produttore dub Mad professor, esplora le profonde radici africane della cumbiamba.

“Conductor” di Chico Trujillo (Chile/Germania)

“El Macha” Cubillos e i suoi seguaci, pionieri continentali del “ritorno della cumbia suonata”, qui si divertono a inserire la loro potente sessione fiati nel classico di Mike Laure del ’68

“Chicha Chicha” di La inedita (Lima – Perù)

Sono i creatori della Chichamuffin (Raggamuffin in magica alchimia con la Chicha, la cumbia peruviana amazzonica). E questo dovrebbe bastare.

“Hongo x Hongo” di Fauna (Mendoza, Argentina)

Il Soundsystem di questo duo mischia Hip Hop con Cumbia Villera (che ha decisamente occupato il ruolo sociale dell’Hip Hop in Argentina)

“Viene de Mi” di La Yegros (Argentina/Francia)

Mariana Yegros comincia la sua carriera a Buenos Aires, ma questo brano coincide con il suo trasferimento in Francia, dove sta creando un bel casino grazie anche al produttore Gabriel Kerpel (King Coya) che vi proponiamo a seguire…

“Villa Donde” di King Coya (Buenos Aires, Argentina)

Immenso compositore con un passato in De la Guarda e Fuerza Bruta, Gabriel porta la musica dell’altopiano andino a un piano superiore, portandolo nella terra del downtempo.

“Simiolo” di Dengue Dengue Dengue (Perù/Germania)

Duo di produttori/dj/graphic designers con un immaginario visuale e musicale tra i più interessanti attualmente. Da Lima a Berlino senza spettinarsi per far ballare anche i muri.

“Brooklin Cumbia” di Uproot Andy (Brooklyn, Usa)

Partito con i suoi djset di culture crossing al mitico Mehanata Bulgarian Bar, quando ha creato la festa “Que Bajo” incentrandosi sulla Cumbia… non ne è più uscito.

“Guaracha UFO” di Meridian Brothers (Bogotà, Colombia)

Gruppo autodefinito di “rock e psichedelia” che flirtano costantemente con le tradizioni della loro terra. Il risultato è un trip di Cumbia onirica.

Bonus track:

“La Patrona” di Sonido Gallo Negro (Mexico D.F)

Cumbia, Chicha, Porro e Mambo nella loro interpretazione più oscura possibile, a colpi di Fuzz, organi Farfisa e Theremin. Piove nella giungla…